Le profezie della Madonna di Zaro: "Prevedo esplosioni di bombe e missili"

L'ultima profezia della "Medjugorje" italiana

Tornano alla ribalta le profezie della Madonna di Zaro, oggetto anche di un approfondimento su Pomeriggio 5 di Barbara d'Urso nei giorni scorsi.

La “Medjugorje” italiana vede in Campania, ma non solo, un notevole seguito di fedeli, sempre pronti ad ascoltare i messaggi lasciati dalle due veggenti Angela e Simona.

"Pregate molto per tutto quello che dovrà accadere, si udranno fragori di guerre e la terra tremerà molto, ma voi figlioli miei non temete, Io vi sono accanto e vi tengo la mano", è uno dei messaggi veicolati, ormai due anni fa, che sembra oggi quanto mai profetico, visti i venti di guerra che si stagliano all'orizzonte nell'estremo oriente.

Il "fenomeno" delle apparizioni della Madonna nel Bosco di Zero a Forio ebbe inizio nel 1994. In data 15 agosto 2015, il Vescovo di Ischia Mons. Pietro Lagnese ha reso pubblico il decreto con cui costituisce la commissione per discernere sulle apparizioni di Zaro.

Nel 2007 è stata fondata, per volontà della Mamma Celeste, l'associazione Madonna di Zaro O.N.L.U.S. che si occupa della cura, della manutenzione del luogo e dell'accoglienza dei sempre più numerosi pellegrini provenienti da tutte la regioni d'Italia.

Questa sera Mamma si è presentata come Madonna di Fatima.

Il suo vestito era bianco e anche il grande manto che la avvolgeva era bianco, il grande manto le copriva anche il capo. Sul petto si intravedeva un cuore di carne circondato di spine. Mamma poggiava i suoi piedi scalzi sul mondo. Le sue braccia erano aperte in segno di accoglienza e nella mano destra aveva una lunga corona del rosario bianca.

L'ultimo messaggio della Madonna consegnato l'8 aprile ad Angela: "Alla sua destra c'era Gesù crocifisso; Mamma era molto triste, le lacrime bagnavano il suo volto e scendevano fino a toccare la terra. Gesù aveva i segni della passione, era triste e dal Suo costato e dalla fronte grondava sangue, fino a bagnare la terra.

Questa sera Mamma si è presentata come Madonna di Fatima. Il suo vestito era bianco e anche il grande manto che la avvolgeva era bianco, il grande manto le copriva anche il capo. Sul petto si intravedeva un cuore di carne circondato di spine. Mamma poggiava i suoi piedi scalzi sul mondo. Le sue braccia erano aperte in segno di accoglienza e nella mano destra aveva una lunga corona del rosario bianca. Alla sua destra c'era Gesù crocifisso; Mamma era molto triste, le lacrime bagnavano il suo volto e scendevano fino a toccare la terra. Gesù aveva i segni della passione, era triste e dal Suo costato e dalla fronte grondava sangue, fino a bagnare la terra. Sia lodato Gesù Cristo "Cari figli miei, eccomi ancora qui in mezzo a voi per chiedervi preghiera. Eccomi figli, sono qui! Sono qui per accogliere ogni vostra richiesta e ogni vostro dolore. Figli miei amatissimi, il mio cuore è straziato dal dolore e le mie lacrime bagnano la terra. Figli, ancora sangue e dolore strazieranno il mio povero cuore, fragori di guerre che prima erano lontane, adesso sono giunte alle porte. Tutto quello che da tempo vi avevo preannunciato sta per compiersi, ecco è giunto il momento. Figli, pregate e non cadete nella tentazione di pensare che Dio si è dimenticato di voi, ognuno di voi è prezioso ai suoi occhi. Figli, ognuno di voi è stato pagato a caro prezzo, mio figlio Gesù è morto per ciascuno di voi e vi ama immensamente, ma purtroppo l'uomo sempre più vuole prendere il Suo posto. Figli amatissimi (la Mamma mentre parlava piangeva) vivrete momenti tremendi, vivrete nel pianto e nel dolore, pregate figli, fate della vostra vita una continua preghiera. Figli miei, l'arma per fronteggiare questi momenti di buio e di dolore e per far sì che tutto questo venga mitigato è la preghiera e la sosta davanti a Gesù nel Santissimo Sacramento dell'altare: è lì che attingerete la forza più grande!" A questo punto la Mamma mi ha fatto vedere scene di guerra e centinaia di persone che venivano uccise. Poi ho visto tante navi da guerra che si posizionavano nel Mediterraneo. Esplosioni di bombe e missili giganti che passavano veloci e colpivano città intere. Palazzi e Moschee venivano distrutti dalle bombe. Poi ho visto Papa Francesco raccolto in preghiera, in ginocchio, sudava e si portava le mani al volto. La Mamma ha continuato: "Pregate per lui, pregate. Figli, imparate a fare silenzio, siate uomini e donne del silenzio. Pregate di più e parlate di meno. In questo momento serve che le vostre labbra si muovano per pregare, lodare e benedire. Così potrete insegnare agli altri quello che da tempo vi chiedo. Mio Figlio mi manda in mezzo a voi per salvarvi e per convertire quelli che sono lontani da Lui." Infine la Mamma ha benedetto tutti. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Notizie SSC Napoli

      Inter-Napoli 0-1: azzurri a -1 dalla Roma, decide Callejon

    • Cronaca

      Morte Rino Zurzolo, funerali nella chiesa degli Artisti

    • Politica

      Primarie Pd, plebiscito per Renzi: alta l'affluenza

    • Cronaca

      Giovane aggredita da un gruppo di ragazze: "Presa a calci e pugni senza una ragione"

    I più letti della settimana

    • Boom di presenze al Comicon: i 20 costumi più belli

    • I turisti promuovono Napoli: tutti in coda per i musei con il sorriso

    • Carlo Verdone ricorda Bud Spencer: "Era di una bontà unica"

    • Addio al regista Demme: il saluto commosso di Enzo Avitabile

    • Napoli piange un grande artista: addio a Rino Zurzolo

    • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 2 al 5 maggio 2017

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento