Lino Banfi: "Nel Natale del '54 un napoletano mi salvò dalla strada"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

"Era il Natale del 1954, ero a Napoli per alcuni spettacoli, ma non avevo soldi. Un napoletano mi tolse dalla strada e mi diede da mangiare". Lino Banfi ricorda come se fosse ieri quel Ciro che lo aiutò quando aveva 18 anni, quando ancora non era diventato l'attore di culto, tra i più amati del Cinema italiano. Ospite, a San Giorgio a Cremano, per la serata finale del Premio Massimo Troisi, l'attore pugliese ha ricordato quell'episodio: "Era il 24 dicembre e faceva freddo. Non avevo soldi e mi avevano consigliato di fingermi studente di medicina e chiedere offerte per la festa degli studenti. Ma non funzionò. Si avvicinò un signore di grossa corporatura e mi invitò a casa. Mi diede da mangiare e mi fece dormire con i suoi figli. Una famiglia, umile, molto numerosa. Trent'anni dopo ho cercato di rintracciare quel Ciro, ma non l'ho trovato. Mi hanno detto che forse era un angelo. Io non so se crederci, ma la cosa importante è che un napoletano mi ha salvato". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Un posto al Sole

    Francesco Vitiello (Diego): "Sono cambiato molto. Ci ho messo tempo ad accettarmi"

  • Cronaca

    Arresto Marco Di Lauro: il momento della cattura (VIDEO)

  • Le lezioni di napoletanità di Amedeo Colella

    L'algoritmo napoletano per calcolare la busta del matrimonio

  • Cronaca

    Flop Reddito di cittadinanza, la Cgil: "Nessuna fila agli sportelli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento