Alvaro Vitali al Napoli Film Festival: "Così sono passato da Fellini a Pierino"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Il grande pubblico lo conosce per il personaggio di Pierino e per la commedia sexy degli Anni '70 e '80. Ma in pochi ricordano che Alvaro Vitali fu scoperto, giovanissimo, da Federico Fellini. Con il grande regista, l'attore romano ha girato quattro film, tra cui anche il Premio Oscar Amarcord (1973).

Nella sua carriera ha incrociato personaggi del calibro di Roman Polansky (Che?, 1972), Dino Risi (Mordi e Fuggi, 1973), Alberto Sordi (Polvere di stelle, 1973) e Mario Monicelli (Romanzo popolare, 1974). 

"Di solito si passa dalle stelle alle stalle - racconta l'attore, ospite del Napoli Film Festival 2018 per la partecipazione al film Mo Vi Mento di Francesco Gagliardi - invece io ho fatto il contrario. Dopo aver lavorato con i mostri sacri sono passato a recitare con soldatesse, infermiere, liceali. E' stata una sfortuna solo per modo di dire, perché questo percorso mi ha portato a un successo che con Pierino è diventato mondiale. Se vado in Francia le persone mi riconoscono ancora per questo personaggio".

Il 2019 lo vedrà di nuovo sul grande schermo: "Mi sono molto divertito a girare Mo Vi Mento - prosegue - è un film molto divertente sul momento attuale dell'Italia. Poi spero che nelle prossime settimane, a Venezia, mi consegnino il Leone d'Oro alla carriera. Incrocio le dita". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Un posto al Sole

    Francesco Vitiello (Diego): "Sono cambiato molto. Ci ho messo tempo ad accettarmi"

  • Cronaca

    Arresto Marco Di Lauro: il momento della cattura (VIDEO)

  • Le lezioni di napoletanità di Amedeo Colella

    L'algoritmo napoletano per calcolare la busta del matrimonio

  • Cronaca

    Flop Reddito di cittadinanza, la Cgil: "Nessuna fila agli sportelli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento