"Il Boss delle Cerimonie tornerà, ma cambierà titolo"

Le anticipazioni del regista Raffaele Brunetti a Fanpage: "Racconteremo il ricovero del boss, i funerali e la commemorazione funebre organizzata dai fan al Castello della Sonrisa"

La recente scomparsa di Antonio Polese, conosciuto al grande pubblico per il programma Il Boss delle Cerimonie, ha portato i fan a immaginare i possibili scenari sul futuro della trasmissione di Real Time. Fanpage.it ha contattato il regista Raffaele Brunetti che ha confermato il voler assolutamente continuare con le riprese.

"Quando Don Antonio è morto ci siamo accorti che non avremmo potuto far finta di niente. Avevamo già girato cinque puntate, ma abbiamo dovuto ripensare l’intera serie. La quinta stagione sarà composta di nove puntate, di cui due lunghe da 40 o 50 minuti. La prima puntata sarà un saluto a Don Antonio, poi documenteremo 5 cerimonie come previsto inizialmente e, per finire, racconteremo il ricovero del boss, i funerali e la commemorazione funebre organizzata dai fan al Castello della Sonrisa".

Qualcosa, però, cambierà.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Napoletani scomparsi in Messico, indagati 33 elementi della polizia locale

  • Cronaca

    Viola la sorveglianza speciale, arrestato il boss dei Vollaro

  • Cronaca

    Baby gang contro pensionato ed il suo cane: pietre e colpi alla testa

  • Cronaca

    Frana in via Petrarca: colpite tre auto in sosta

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 26 febbraio al 2 marzo 2018

  • Scomparsi a Tecatitlan, giallo sui precedenti di Raffaele Russo: le accuse dal Messico

  • Brumotti torna nel rione Traiano: insulti e lancio di oggetti contro l'inviato di Striscia

  • Scomparsi in Messico, non si hanno più notizie di tre napoletani: cresce la paura

  • Non cadono nella truffa dello specchietto: giovane coppia viene aggredita

  • Napoletani scomparsi in Messico, il vice-governatore di Jalisco: "La polizia non è coinvolta"

Torna su
NapoliToday è in caricamento