Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalla Gatta cenerentola a The Walking Liberty: torna la magica bottega MAD

Il lockdown non ha fermato la casa di produzione napoletana che ha realizzato capolavori dell'animazione come L'Arte della felicità

 

Se dici MAD in molti non capiranno. Ma se nomini titoli come "L'arte della felicità" e la "Gatta cenerentola" allora gli occhi cominceranno a brillare. Si tratta di due capolavori pluripremiati dell'animazione griffati, appunto, MAD Entertainment, la casa di produzione cinematografica fondata, dieci anni fa a Napoli da Luciano Stella. 

La magica bottega non si è fermata neanche durante il lockdown, così da non accumulare ritardo per il prossimo, attesissimo, lungometraggio, The Walking Liberty, che vedrà alla regia, come le due opere precedenti, Alessandro Rak. La MAD è stata una delle poche realtà che è riuscita ad andare avanti per portare al termine le proprie produzioni d’animazione, il cuore pulsante della factory creativa che nel giro di pochi anni è diventata un punto di riferimento importante per l'animazione italiana spostando un po’ l'attenzione dai colossi americani e orientali.

“Ci siamo ritrovati come tutti a lavorare improvvisamente in smart working, non in maniera ottimale probabilmente, ma siamo riusciti a organizzarci. Fortunatamente l’animazione e il suo particolare iter produttivo ci ha permesso di portare avanti 3 progetti di corti e un lungometraggio. Da questa esperienza abbiamo tutti imparato che lo smart working ha molti vantaggi e va preso in considerazione anche per il futuro, magari in maniera più pianificata. Ma, allo stesso tempo, il lavoro a stretto contatto con tutta la squadra ci è mancato molto: lo studio pieno, il contatto con gli artisti, il clima di estrema condivisione in cui amiamo vivere” dice Carlo Stella, produttore della MAD e figlio di Luciano.

La società ha sempre avuto tra gli obiettivi principali quello di coinvolgere e lanciare artisti, disegnatori, registi e tecnici campani mettendo in piedi una vera e propria bottega dove anche i talenti più giovani vanno anche per formarsi, imparando sono sul campo mentre lavorano gomito a gomito con quelli più esperti e già affermati. Nonostante sia mancata la collettività e condivisione indispensabile per una realtà indipendente come la MAD, durante la quarantena non sono mancate le nuove idee a cui già si sta lavorando: “Il gruppo sta progettando sia dei lavori più imminenti (una serie Tv e un corto), sia nuovi progetti che singoli nostri artisti possono guidare e che saranno anche occasione per artisti più giovani” racconta Stella.

Con i set fermi per quasi quattro mesi, i film d’animazione potrebbero rivelarsi le vere uscite su cui puntare nella prossima stagione cinematografica essendo gli unici a non subire rallentamenti: “Possiamo dire che l’animazione è diventata da tempo leader degli incassi, è un linguaggio che ha ancora un enorme spazio e siamo convinti che sia il momento giusto per un’animazione tutta italiana - sostiene Carlo Stella - Durante la crisi sanitaria c’è stata un’accelerazione importante nel campo del digitale e che tutta la filiera dovrà tenerne conto anche per il futuro. Non è certamente una novità, ma forse è la prima volta in cui veramente tutti si sono ritrovati a valutare questa possibilità”. 

La MAD non realizza solo film d’animazione. Negli anni si è anche dedicata alla produzione di documentari e lungometraggi di finzione: proprio nell’ultimo anno ha prodotto il doc ‘Fellini degli Spiriti’; il secondo film di Enrico Ianaccone ‘La Vacanza’ con Catherine Spaak presentato alla Festa del Cinema di Roma ed è all’opera su ‘La tristezza ha il sogno leggero ’ di Marco Mario de Notaris con Serena Rossi. Da quando è stato preparato il protocollo per tornare sui set le produzioni tv e cinematografiche si stanno organizzando per riprendere le lavorazioni anche in Campania e anche la MAD è pronta con due progetti importanti che, per ora, sono programmati per il prossimo autunno.

Intanto, si lavora per ultimare il terzo lungometraggio animato di Alessandro Rak, ‘The Walking Liberty’, un progetto ambizioso prodotto insieme a Rai Cinema. Un film per certi versi profetico come sottolinea Stella: “E’ una bellissima storia di avventura in un futuro distopico in cui la natura ha preso il sopravvento. In questi mesi abbiamo visto molti animali riappropriarsi di spazi anche urbani e forse mai avremmo pensato di vedere certe scene se non in un film appunto. ‘The Walking Liberty’, in questo senso, per i diversi strati di lettura che offre, per la sua particolare ambientazione e il contesto che dipinge attorno alle storie dei personaggi può senz’altro attrarre molte fasce di pubblico incuriosite da una riflessione cosi visionaria della contemporaneità”.

Oltre a Rak, il team principale è composto da Marino Guarnieri, Ivan Capiello e Dario Sansone. Lavorano senza sosta negli studi d’animazione e registrazione, situati nelle stanze dell’appartamento in cui Vittorio De Sica ha ambientato l’episodio del quale è lui protagonista del suo ‘L’Oro di Napoli’. Si è tornati già da alcune settimane in sede anche se alcuni continuano a lavorare da casa. Qui sembrano davvero lontani i timori e la desolazione che fino a qualche giorno fa sono stati vissuti. Si pensa solo a creare e a farlo bene con le risorse che sono sicuramente limitate rispetto alle grandi case di produzione. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento