Bennato ricorda Fabrizio De Andrè a 20 anni dalla morte

"Edoardo, mi raccomando, il giorno che avessi la percezione di non aver più niente da dire, sarà meglio stare zitto per non correre il rischio di inficiare anche tutto quanto realizzato in passato", sono le parole che il cantautore rivolse a Bennato come ricordato da quest'ultimo

De Andrè e Bennato

L'11 gennaio ricorrevano 20 anni dalla scomparsa di Fabrizio De Andrè. In tale occasione, Edoardo Bennato ha voluto omaggiare il grande cantautore genovese con un ricordo pubblicato su Facebook, corredato anche da una foto d'epoca: "A Fabrizio piaceva particolarmente il fatto che non avessi un manager canonico, un impresario canonico e che fossi circondato dagli amici d'infanzia del cortile Italsider di Bagnoli. Anche lui era costantemente in contrasto con i meccanismi perversi del baraccone rutilante ed apparentemente dorato della "musica italiota" ed era costretto per vocazione ad andare contro corrente pagandone un prezzo (naturalmente). Spesso Fabrizio mi ripeteva: "Edoardo, mi raccomando, il giorno che avessi la percezione di non aver più niente da dire, sarà meglio stare zitto per non correre il rischio di inficiare anche tutto quanto realizzato in passato". Il brano “Pronti a salpare” è dedicato a lui. La foto la scattammo a Napoli", conclude Bennato.

Potrebbe interessarti

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Pelle secca: quali sono i rimedi più efficaci

  • Rosmarino: cosa sapere di questa pianta

  • I 10 alimenti che non dovresti mai mettere in frigo e perché

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

Torna su
NapoliToday è in caricamento