Made in Sud, il monologo di Gigi D'Alessio: "Ho la fortuna di essere napoletano" |VIDEO

Il musicista elenca in un monologo durante la puntata d'esordio di Made in Sud i motivi per i quali è una fortuna essere napoletani

D'Alessio e Meta (Foto ansa)

Non sono mancate le polemiche nella prima puntata di Made in Sud per il cambio di rotta nella conduzione, da Gigi e Ros a Gigi D'Alessio.

Quello che però ha messo tutti d'accordo è stato il monologo recitato da D'Alessio, davanti ad un pubblico che ha accolto le sue parole con grande entusiasmo. Ecco alcuni passaggi.

"Sono napoletano, qualcuno ha detto essere napoletano è una fortuna. E' vero. Ho la fortuna di essere napoletano perchè sono bilingue dalla nascita. E quando canto nel mondo mi capiscono. Sono nato nella stessa città di Eduardo, di Totò, di Caruso, di Pino Daniele, di Troisi, di Marotta, Bovio, di Giacomo. Anche Bud Spencer era napoletano. Ho la fortuna di essere napoletano perchè conosco la parte buona di Napoli che fatica ogni giorno per distinguersi da qualle cattiva. E' più difficile essere buoni a Napoli che in Svizzera. Napoli ha inventato il sospeso, il caffè pagato per chi non se lo può permettere. Nessuno può sentirsi così povero da non poter bere un caffè. L'uomo Ragno, Batman, erano eroi di fantasia, quando sono stato ragazzino io ho sognato con supereroe argentino con il numero 10, che la fantasia la aveva nella testa e nei piedi. Ho la fortuna di essere napoletano perchè è l'unica città del mondo nata dal dolore di una Sirena.  A Napoli hanno creato capolavori conosciuti nel mondo, il teatro San Carlo, il Cristo Velato. Dio ci ha regalato Capri, Ischia, Procida e Sorrento, ma noi abbiamo inventato la pizza e o "sasicc che friariell". Ho pa fortuna di essere napoletano perchè Napoli mi ha insegnato l'ironia, vero antibiotico dell'esistenza. Il giorno dopo il primo Scudetto, i napoletani scrissero sui muri del cimitero un messaggio per i morti: "Che vi siete persi". Ho la fortuna di essere napoletano, perchè Napoli tutti i giorni si bacia con il mare e sa bene, perchè siamo accoglienza e tolleranza. A chi ci denigra facendo il tifo per il Vesuvio e che siamo solo pizza spaghetti e mandolino, chiedo ma quando lo dite veramente ci credete. Sono nato napoletano, non l'ho scelto, ma se tornassi a nascere, vorrei rinascere napoletano".

IL VIDEO INTEGRALE DEL MONOLOGO DI GIGI D'ALESSIO

L'OMAGGIO A DON ANTONIO POLESE: IL BOSS DELLE CERIMONIE

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cultura

      I turisti promuovono Napoli: tutti in coda per i musei con il sorriso

    • Cronaca

      Esplode la colonna fecale: inondati i corridoi del Loreto Mare

    • Incidenti stradali

      Tragico incidente stradale, muore travolto da un'automobile

    • Cronaca

      Secondigliano, a fuoco tre auto parcheggiate in strada

    I più letti della settimana

    • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 24 al 28 aprile 2017

    • Lutto a Un Posto al Sole, è morto Vincenzo Cinquegrana

    • È morto zi' Giannino Del Sorbo: era uno degli ultimi cantatori popolari

    • I turisti promuovono Napoli: tutti in coda per i musei con il sorriso

    • Nancy Coppola: "Non andrò al Maurizio Costanzo show"

    • Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli set per il film di Ozpetek

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento