Sapete perché si dice “Culo ‘e mal’assietto"?

L’espressione napoletana viene utilizzata nei confronti di quei giovani che, irrequieti al massimo, si agitano reiteratamente

Perchè si dice “Culo ‘e mal’assietto”? A spiegarcelo è il libro "Come se penza a NNapule. 2500 modi di dire napoletani", commentati da Raffaele Bracale e a cura di Amedeo Colella.

Letteralmente significa “sedere di cattiva seduta”. Modo di sedere irrequieto di chi, anche da seduto, si dimena continuamente e non trova pace, alzandosi e sedendosi continuamente senza decidersi a trovare una posizione confacente che lo soddisfi e ponga fine al suo dimenarsi. Detto soprattutto di ragazzi che irrequieti al massimo che si agitano reiteratamente. Detto pure, per traslato, degli adulti, nel senso però non riferito al modo di sedere, ma al fatto che si spostino continuamente da un luogo all’altro non trovando mai una sistemazione adeguata.

Potrebbe interessarti

  • Ecco perché le zanzare pungono proprio te

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Fuorigrotta, tragico incidente stradale: muore una 15enne

  • Furto nel Centro Commerciale, ragazza inseguita e arrestata dai carabinieri

  • Caos in via Rosaroll, aggressione e spari: feriti due poliziotti e un cane

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 15 al 19 luglio 2019

  • Orrore San Gennaro Vesuviano, la ricostruzione dalla tragedia

Torna su
NapoliToday è in caricamento