Sapete perché si dice “Culo ‘e mal’assietto"?

L’espressione napoletana viene utilizzata nei confronti di quei giovani che, irrequieti al massimo, si agitano reiteratamente

Perchè si dice “Culo ‘e mal’assietto”? A spiegarcelo è il libro "Come se penza a NNapule. 2500 modi di dire napoletani", commentati da Raffaele Bracale e a cura di Amedeo Colella.

Letteralmente significa “sedere di cattiva seduta”. Modo di sedere irrequieto di chi, anche da seduto, si dimena continuamente e non trova pace, alzandosi e sedendosi continuamente senza decidersi a trovare una posizione confacente che lo soddisfi e ponga fine al suo dimenarsi. Detto soprattutto di ragazzi che irrequieti al massimo che si agitano reiteratamente. Detto pure, per traslato, degli adulti, nel senso però non riferito al modo di sedere, ma al fatto che si spostino continuamente da un luogo all’altro non trovando mai una sistemazione adeguata.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

Torna su
NapoliToday è in caricamento