Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

San Carlo, si comincia con Muti. De Luca attacca de Magistris: "Il Comune non mette una lira"

 

Non si sono stretti la mano ma questo era prevedibile. Meno prevedibile che in un appuntamento istituzionale come la presentazione del cartellone 2018/2019 del Teatro San Carlo, il presidente della Regione Vincenzo De Luca sparasse una bordata sul sindaco di Napoli Luigi de Magistris. "Sono preoccupato - ha affermato il governatore - perché la Regione sostiene da sola i costi del San Carlo. Anche quest'anno investiremo 12 milioni, come egli anni precedenti. Lo scorso anno, il Comune ha investito 700mila euro, soldi sufficienti a organizzare una sagra di paese; quest'anno non è previsto un euro. Così non può andare avanti. Non si può fare solo propaganda". 

Dal canto suo, il primo cittadino siè detto felice nel constatare come il San Carlo sia diventato meta di vitsita di cittadini e turisti e ha festeggiato il ritorno di Riccardo Muti, che aprirà la stagione il 25 novembre con "Così fan tutte" di Mozart. Il 15 dicembre sarà la volta di Juraj Valcuha per Kata Kobanovà. Spazio anche, tra gli altri, alla versione di Alesandro Palumbo della Bohème, al musical d'autore "Lady, be good". Nomi altisonanti che renderanno il Teatro fulcro della scena classica europea. Al netto delle preoccupazioni di budget.  

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento