Un’App e la mente viaggia in Rete: nasce a Napoli l’applicazione sulla psicologia

L’Applicazione, ideata dalla dottoressa Alessia Pagliaro e scaricabile gratuitamente da Google Play, ha lo scopo di avvicinare la gente alla psicologia

Nasce a Napoli l’applicazione sulla psicologia. Con cinquemila downloads da Apple Store e la nuova versione per la piattaforma Android (scaricabile gratuitamente da Google Play), l’App “iPsicologico” diventa accessibile a tutti.

L’Applicazione, ideata dalla dottoressa Alessia Pagliaro, ha lo scopo di avvicinare la gente alla psicologia. Nella società del web e della comunicazione veloce, quest’idea innovativa consente alle persone di approfondire una scienza ancora poco conosciuta, approcciarsi a un’esperta, scoprire la possibilità di occuparsi del proprio benessere. In sinergia con il sito www.psicologico.eu, l’innovativo mezzo offre, innanzitutto, la possibilità di effettuare un test immediato, di ricevere risposte ai propri quesiti e avviare un contatto con la psicoanalista.

“Nel campo di cui mi occupo è indispensabile trovare gli strumenti giusti per diffondere una cultura psicologica, al di là di pregiudizi e paure”, spiega la Pagliaro che, attraverso il web, con semplicità e immediatezza, offre un primo momento di conoscenza e chiarezza di sé, nelle risposte inviate in tempo reale alle migliaia di quesiti posti sui temi più vari, nonché colloqui e consulenze anche online in assoluta privacy. 
Una novità nel campo, concretizzata grazie al lavoro di “MeetLab” (www.meetlab.it), agenzia digitale formata da un gruppo di giovani programmatori, imprenditori di se stessi: Dario Esente, Gennaro Esposito, Fabio Falanga, Egidio Mistura, che hanno dato vita a una software house impegnata nello sviluppo di siti web, di App in linguaggio nativo, di progetti culturali e grafici, nonché nella formazione. 
“Il nostro obiettivo è dare corpo alle idee. – spiegano – La finalità è quella di ampliare il bacino di utenza di esperti e professionisti, di  promuovere nuovi incontri, attraverso la Rete”.

Il virtuale, dunque, si tocca con mano nei progetti realizzati dalla start up partenopea. 
Nel Terzo Millennio, il web è la nuova frontiera della comunicazione, la più ricercata e usata, pertanto la collaborazione e la sinergie tra le forze sono alla base della riuscita di un’iniziativa. L’App “iPsicologico”, tra i primi progetti realizzati da MeetLab, è la dimostrazione che anche una delle professioni più delicate come quella dello  psicologo, può viaggiare sicura virtualmente, per rispondere a un’esigenza molto diffusa, semplificandone l’approccio.
 

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

  • "I love Ztl", pagina social per il "Lungomare Liberato" di Castellammare

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Possibile scambio Hysaj-Schick con la Roma?

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Ischia, sessantenne del Rione Sanità spende 50 euro falsi: denunciato

Torna su
NapoliToday è in caricamento