Ricetta della pizza di scarole: amore e tradizione

Una delle tanti varianti del piatto più amato della tradizione napoletana. Ottima a pranzo, a cena o da servire tagliata a quadratini durante i party

Pizza di scarole@VG

Tra i napoletani e la pizza non c'è solo un legame relativo alla tradizione, ma anche un rapporto d'amore. Ecco una delle tante varianti di questo meraviglioso piatto, molto presente sulle tavole partenopee: la pizza di scarole, regina del pranzo della Vigilia di Natale, in attesa del grande cenone.

Vediamo insieme come prepararla:

INGREDIENTI:

per la pizza: 500 gr di farina 00, 250 ml circa di acqua tiepida, 1/3 di cubetto di lievito di birra, sale q.b., 1 cucchiaio di olio extra vergine

per la farcitura: 1 kg di scarole, 50 gr di olive nere snocciolate, 30 gr di capperi dissalati, sale q.b. (50 gr di uva passa e pinoli, se piacciono), uno spicchio d'aglio, olio e.v.o.

PROCEDIMENTO:
Preparate la pasta per la pizza: disponete la farina a fontana su una spianatoia, versatevi al centro il lievito disciolto in un po’ d’acqua tiepida, unite l’olio e lavorare energicamente. Continuare a lavorare aggiungendo una presa di sale e poi acqua tiepida un po’ alla volta finché l’impasto non sarà compatto, liscio ed elastico. Formare due panetti, lasciateli lievitare in ambiente tiepido, coperti da uno strofinaccio pulito, per circa 2 ore (o finché l'impasto non sarà ben lievitato)

Intanto, pulite e lavate le scarole, lessatele in acqua salata per qualche minuto e poi scolatela molto bene. Fate soffriggere l'aglio e l'olio in una padella ampia, versatevi dentro le scarole, le olive tagliate a metà, i capperi ed eventualmente uva passa e pinoli. Fate cuocere a fuoco dolce, salate, se necessario, poco prima che la cottura sia ultimata.

Stendete con le mani un panetto di pizza in una teglia da forno unta d'olio, adagiate sopra le scarole e distribuitele bene su tutta la superficie. Ricoprite con il secondo panetto ben steso, avendo cura di far aderire bene i bordi dei due impasti.

Spennellate la superficie della pizza con un po' d'olio e cuocete in forno già caldo a 180/200° per circa mezz'ora, verificando che la pizza sia sia cotta uniformemente.

NOTE
Se avete dubbi sulla cottura uniforme, a metà del tempo potete capovolgere (con attenzione) la vostra pizza, in questo modo otterrete anche il risultato di avere una sperficie più morbida e un po' impregnata dell'olio delle scarole

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Via Toledo, donna investita da un'auto si ferisce alla testa

  • Cronaca

    Undici rapine di rolex, arrestato 32enne in trasferta a Torino: il complice morì in un incidente

  • Cronaca

    Ferito studente a scuola, paura al centro storico

  • Meteo

    Ondata di gelo balcanico in arrivo su Napoli: previsti gli zero gradi

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni (giorno per giorno) dal 18 al 22 febbraio

  • Undici rapine di rolex, arrestato 32enne in trasferta a Torino: il complice morì in un incidente

  • "Mio figlio di 9 anni agganciato da un pedofilo": la storia del neomelodico Torri

  • Maxi incendio a Casoria, colonna di fumo visibile anche a Napoli

  • Reflusso gastroesofageo, cosa mangiare e cosa evitare: i consigli

  • Addio Rita: la giovanissima mamma di due bambini si spegne per un terribile male

Torna su
NapoliToday è in caricamento