#Zeromimose, la festa delle donne senza fiori e consumismo

L'assessorato ai Giovani promuove un otto marzo con diverse iniziative per sensibilizzare e promuovere una cultura della vera parità, contro ogni forma di discriminazione e per parlare di opportunità per le donne

#Zeromimose

Un otto marzo, quello voluto dall'assessorato ai Giovani di Alessandra Clemente, che va oltre i fiori e il consumismo: una festa della donna a #Zeromimose (questo il nome ufficiale dell'evento), ma con diverse iniziative per sensibilizzare e promuovere una cultura della vera parità, contro ogni forma di discriminazione e per parlare di vere opportunità per le donne.

La giovane assessora Clemente aveva già anticipato, prendendo parte al flash mob One Billion Rising tenutosi il 14 febbraio scorso a Piazza del Plebiscito contro la violenza sulle donne, che per la festa delle donne si sarebbero susseguite iniziative culturali e sociali.

Il programma è stato presentato ieri, nella sala Giunta del Comune di Napoli, in un incontro rivolto alle scuole dal titolo “Aspettando l’ 8 Marzo”, durante il quale è stato proiettato il documentario “8 Marzo, una storia lunga un secolo” (video di Tilde Capomazza e Marisa Ombra)

L'evento, al quale hanno preso parte le ragazze e i ragazzi dei licei Garibaldi e Galiani e dell’ISIS IPIA MIANO e i responsabili di Sportello Antiviolenza Lilith; Cooperativa Sociale Altri Orizzonti ; Associazione Dream team -Donne in rete; Associazione Le Kassandre; Associazione Maddalena, si è aperto con i saluti del sindaco Luigi de Magistris.

Oltre ad Alessandra Clemente, sono intervenute: Luisa Festa, Consigliera di Opportunità Provincia Napoli, Titti Marrone de Il Mattino, Antonietta Selvaggio dell'Università di Salerno, Armida Filippelli, Dirigente Scolastica Liceo Garibaldi – Istituto Galiani, Noemi Spatuzzi, Assessora municipalità X, Annamaria Sabbatino, Canottieri per la scuola.

Durante il flash mob in Piazza del Plebiscito avevamo domandato all'assessore se Napoli potesse ritenersi una città a "misura di donna": One Billion Rising 2014: Napoli danza contro la violenza sulle donne
"E' una strada in salita, ma il percorso è iniziato. Consapevole delle difficoltà, c'è però la benzina per proseguire e quella più forte è proprio quella femminile, in questa città"“, ci, c
è stata la sua risposta.

 

Potrebbe interessarti: http://www.napolitoday.it/cronaca/one-billion-rising-napoli-2014.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/NapoliToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 9 al 13 dicembre

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

Torna su
NapoliToday è in caricamento