Zero Robotics, de Magistris premia i cinque studenti del Righi arrivati terzi

Importante riconoscimento nella competizione tra studenti delle scuole superiori di tutto il mondo

Assessorato alla Scuola e all'Istruzione

Nella sala del Consiglio di Città metropolitana a Santa Maria La Nova, Luigi de Magistris, insieme a Domenico Marrazzo, consigliere metropolitano con delega in materia di scuola, e ad Annamaria Palmieri Assessore alla Scuola, ha incontrato il team dei 5 studenti dell'Istituto Tecnico Industriale «Augusto Righi», vincitori di “Zero Robotics", competizione internazionale di programmazione di robotica aerospaziale ideata dal Mit, il Massachusetts Institute of Technology, in collaborazione con la Nasa, arrivando al terzo posto.

Gli studenti erano accompagnati dai loro compagni, dalla dirigente scolastica Vittoria Rinaldi e da alcuni docenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Zero Robotics è un torneo tra studenti delle scuole superiori di tutto il mondo che si sfidano, suddivisi in tre aree geografiche (Europa + Federazione Russa, Americhe, Australia), nella programmazione degli SPHERES, piccoli satelliti sferici ospitati all’interno della Stazione Spaziale Internazionale. Quest'anno per "Zero Robotics" ci sono stati in gara quasi 200 team di tutte le scuole del mondo, dall'Australia alla Germania, dalla Russia agli Stati Uniti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

  • Igiene orale e difese immunitarie: qual è la connessione?

  • Coronavirus, il bel gesto del portiere napoletano Sepe: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

Torna su
NapoliToday è in caricamento