Caso Whirlpool, tavolo a Roma: c'è anche il Comune di Napoli

Intanto Luigi de Magistris ha sentito il ministro Luigi Di Maio. “Ha assicurato il massimo impegno a salvaguardia dei lavoratori”

Tiene banco il caso Whirlpool, con l'azienda che ha deciso di dismettere lo stabilimento di Napoli via Argine mettendo in dubbio il futuro occupazionale dei circa 450 impiegati. Oggi si terrà alle 15 un tavolo presso il ministero dello Sviluppo Economico a Roma, mentre c'è intanto stata una lunga telefonata tra il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico Luigi Di Maio.

A raccontare quanto si sono detti è stato lo stesso Luigi de Magistris, a margine dell’Assemblea pubblica dell’Unione Industriali. Il sindaco ha spiegato che il vicepremier Luigi Di Maio ha assicurato il massimo impegno per salvaguardare lo stabilimentoe soprattutto i suou lavoratori.

Sindacati a Palazzo San Giacomo

“Non ho dubbi che lo farà – sottolinea de Magistris – la città è schierata in difesa dei lavoratori e la chiusura sarebbe assurda e inaccettabile per un’azienda che ha ha competenze e professionalità ed è un forte presidio in città”. “Sono sicuro che questa lotta ci porterà alla vittoria – aggiunge ancora de Magistris – l’atteggiamento dell’azienda non è accettabile, anche in considerazione degli impegni presi lo scorso autunno, che mi ha confermato anche Luigi Di Maio”.

Il tavolo di concertazione al Mise vedrà anche la partecipazione del Comune di Napoli con il vicesindaco, Enrico Panini, e l’assessore al Lavoro, Monica Buonanno.

Lavoratori pronti allo scontro: "Non permetteremo questo scempio"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento