Voragine ad Afragola: le possibili cause. Proseguono i lavori

Il sindaco Domenico Tuccillo sta seguendo la situazione da vicino. Oltre all'ipotesi del dotto fognario crollato, c'è anche chi pensa si sia sgretolato un vecchio cunicolo tra cripta della vicina chiesa e castello

La voragine, foto di Lorenzo Face

Proseguono i lavori per mettere in sicurezza l'enorme voragine che la scorsa notte si è aperta in piazza San Giorgio, ad Afragola.

Sul posto immediato l'intervento dei tecnici comunali della Costrame, ditta che gestisce il servizio idrico e fognario della cittadina: lavorando per tutta la notte sono riusciti già stamattina a riportare quasi del tutto a regime l'erogazione dell'acqua, inizialmente sospesa.

Il solco nel terreno è enorme, una cinquantina di metri quadri, e profondo circa cinque. Ha inghiottito alberi ed una vettura parcheggiata lì.

A causare la voragine pare sia stata la rottura di una conduttura fognaria, dovuta forse alle abbondanti piogge dei giorni scorsi. Un'altra ipotesi è che si sia sgretolato un vecchio cunicolo che collega la cripta della vicina chiesa con il castello.

Il sindaco di Afragola, Domenico Tuccillo, sta seguendo la situazione informando la cittadinanza anche sui social.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Folle fuga in tangenziale dopo aver rubato un'auto: travolgono le auto incolonnate nel traffico

  • ANTEPRIMA - Dalla Spagna: "Ancelotti vuole Isco al Napoli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento