Sandro Ruotolo si autosospende dall'Odg dopo le frasi di Feltri su Camilleri

Il presidente Carlo Verna: "D'accordo su Feltri, ma l'ordine dei giornalisti non è un club". Il direttore di Libero aveva detto sullo stato di salute dello scrittore: "Mi dispiace se muore, ma Montalbano non romperà più i coglioni"

Ruotolo e Feltri, da foto Ansa

Dovesse morire Camilleri "finalmente non vedremo più in televisione Montalbano, un terrone che ci ha rotto i coglioni”. Sono parole di Vittorio Feltri, direttore di Libero, che hanno scatenato la durissima reazione dei giornalisti Sandro Ruotolo e Paolo Borrometi, i quali si sono autosospesi dall'Ordine.

“Caro presidente – hanno scritto Ruotolo e Borrometi al presidente dell'Odg Carlo Verna – abbiamo deciso di autosospenderci dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti perché ci consideriamo incompatibili con l’iscrizione all’albo professionale di Vittorio Feltri”.

Le parole di Feltri su Camilleri e le sue opere sono per i due “la goccia che ha fatto traboccare il vaso”. “Quel ‘terrone che ci ha rotto i coglioni’ per noi figli del Sud è inaccettabile – attaccano – Non è in gioco la libertà di pensiero. Sono in gioco i valori della nostra Costituzione. Ogni suo scritto trasuda di razzismo, omofobia, xenofobia. Riteniamo gli scritti e il pensiero del direttore Feltri veri e propri crimini contro la dignità del giornalista”. Il riferimento è ai controversi titoli di Libero degli ultimi anni.

Carlo Verna, dal canto suo, ha reso noto dicendo di condividere le ragioni dei colleghi. “Se l’ordine dei giornalisti fosse un club – dice però – mi autosospenderei pure io. Ma non lo è, e l’istituto dell’autospensione non esiste, ci si può semmai cancellare, astenendosi dallo svolgere la professione e salvo il diritto d’opinione per poi iscriversi di nuovo quando sono cessate le ragioni di cui alla polemica”. Feltri, aggiunge il presidente dell'Odg, “potrà semmai essere sottoposto al rituale procedimento disciplinare, al termine del quale ci sarà un pronunciamento che tutti dal sottoscritto a Borrometi e Ruotolo dovranno rispettare”.

Il commento di Maurizio De Giovanni

"Per avere 'i cog... rotti' bisogna averli. E se fosse lei ad averli rotti a tutti? Che vigliacco a dirlo adesso, che non può rispondere. Ma ci siamo noi. Ci siamo noi". Questo invece il duro commento dello scrittore partenopeo Maurizio De Giovanni a quanto scritto da Feltri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio dai canali ufficiali della soap

  • Nuova allerta meteo a Napoli, la decisione sulle scuole per lunedì 18 novembre

  • Emergenza strade: un'altra voragine si apre al Vomero

  • Ex calciatori italiani a rischio povertà, l'ex Napoli Stendardo lancia l'allarme

  • Nuova allerta meteo gialla su Napoli e provincia per 24 ore

  • Pioggia e vento su Napoli e Campania, prorogata l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento