Costretta ad avere rapporti sessuali: in manette il suo ex

Il pregiudicato le ha inoltre impedito di comunicare con i suoi familiari, anch'essi minacciati, segregandola. Ora è in carcere a Poggioreale

E' un quadro agghiacciante quello ricostruito dai carabinieri di Castello di Cisterna sulle ripetute violenze esercitate nei confronti della ex convivente da un pregiudicato arrestato e ora nel carcere di Poggioreale.

L'uomo, di Brusciano, dovrà rispondere di violenza sessuale, atti persecutori, violenza privata, sequestro di persona e perfino di appropriazione indebita.

Da quanto emerso dalle indagini coordinate dalla procura di Nola, il pregiudicato ha perpetrato le sue azioni nei confronti della donna dal 2013, oltre a costringerla ad avere rapporti sessuali contro la propria volontà, le ha impedito di comunicare con i suoi familiari (anch'essi minacciati) l'ha segregata e poi l'ha costretta ad abbandonare la sua casa che ha occupato in modo abusivo. L'arresto è stato disposto dalla procura di Nola.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

Torna su
NapoliToday è in caricamento