Costretta ad avere rapporti sessuali: in manette il suo ex

Il pregiudicato le ha inoltre impedito di comunicare con i suoi familiari, anch'essi minacciati, segregandola. Ora è in carcere a Poggioreale

E' un quadro agghiacciante quello ricostruito dai carabinieri di Castello di Cisterna sulle ripetute violenze esercitate nei confronti della ex convivente da un pregiudicato arrestato e ora nel carcere di Poggioreale.

L'uomo, di Brusciano, dovrà rispondere di violenza sessuale, atti persecutori, violenza privata, sequestro di persona e perfino di appropriazione indebita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da quanto emerso dalle indagini coordinate dalla procura di Nola, il pregiudicato ha perpetrato le sue azioni nei confronti della donna dal 2013, oltre a costringerla ad avere rapporti sessuali contro la propria volontà, le ha impedito di comunicare con i suoi familiari (anch'essi minacciati) l'ha segregata e poi l'ha costretta ad abbandonare la sua casa che ha occupato in modo abusivo. L'arresto è stato disposto dalla procura di Nola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

  • Litigio furibondo all'esterno di un bar, giovane presa a schiaffi dal fidanzato

Torna su
NapoliToday è in caricamento