Arrestati mentre provavano a vendere un cellulare rubato

I poliziotti li hanno trovati nei pressi di corso Garibaldi con lo smartphone rubato ad uno studente di Formia pochi minuti prima

Stavano quasi riuscendo a concludere la vendita di un cellulare rubato quando si sono visti arrivare i poliziotti pronti ad arrestarli. È successo a via Carmignani, nei pressi di corso Garibaldi a Napoli dove gli agenti del commissariato “Vicaria-Mercato” hanno stretto le manette ai polsi a due giorni di 17 e 20 anni. Entrambi stavano provando a vendere un cellulare rubato non molto tempo prima. Gli agenti della squadra “Volanti” hanno visto le tre persone confabulare e si sono avvicinati capendo che c'era qualcosa di losco in atto. Alla vista dei poliziotti il possibile acquirente è scappato mentre i due venditori sono stati bloccati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si trattava di due giovanissimi ragazzi di origine rom che stavano provando a ricettare un telefono Alcatel vendendolo ad un cittadino extracomunitario. I poliziotti sono riusciti poi a ricostruire che il telefono era frutto di una rapina ai danni di un giovane di Formia effettuata sempre in mattinata. I due giovani hanno ammesso le proprie responsabilità e sono stati arrestati per rapina e ricettazione. Trovato anche il ricettatore che li aiutava a vendere gli smartphone rubati con altri tre cellulari di ultima generazione nella propria abitazione.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, lutto a Napoli: muore noto avvocato 57enne

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

Torna su
NapoliToday è in caricamento