Un posto al Sole-Fondazione Pol.i.s. e le vittime innocenti della criminalità

Durante le puntate di mercoledì e giovedì si parlerà anche di beni confiscati. Una giovane attrice alla quale la camorra ha ammazzato un'amica chiederà sostegno nella costituzione di una cooperativa sociale

Un posto al Sole

Durante le puntate di domani e giovedì 11 ottobre a Un posto al Sole - Rai3, ore 20.30 - si parlerà di vittime innocenti della criminalità e di beni confiscati alla camorra grazie alle riprese effettuate nella sede della Fondazione Pol.i.s., strumento operativo della Regione Campania "per dare risposte concrete ed immediate a queste due delicate emergenze sociali". Una giovane attrice protagonista della fiction alla quale la camorra ha ammazzato un'amica si reca nella sede della Fondazione Pol.i.s. per chiedere sostegno nella costituzione di una cooperativa sociale.

Qui trova ad accoglierla non attori, ma uomini e donne duramente colpiti dall'illegalità: sono 21 familiari di vittime innocenti della criminalità, persone alle quali la violenza criminale ha sottratto gli affetti più cari in maniera brutale e che ogni giorno insieme agli altri familiari e ai componenti della Fondazione si recano nelle scuole, nelle carceri minorili per ricordare i loro cari e per diffondere la cultura della legalità.

Con loro c'é don Tonino Palmese, vicepresidente della Fondazione Pol.i.s. e referente regionale dell'associazione Libera, fondata nel 1995 da don Luigi Ciotti, da anni prestigioso riferimento dell'antimafia sociale. (Ansa)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento