Aggressione e rapina a tre stranieri all'esterno del San Paolo, arrestato ultras napoletano

Le vittime erano state scambiate per tifosi ospiti

Gli agenti del Commissariato Afragola, impegnati di servizio di ordine pubblico in occasione della partita Napoli-Zurigo, hanno arrestato un 41enne napoletano responsabile dei reati di resistenza a Pubblico Ufficiale, rapina e lesioni personali in concorso.

Ieri sera, intorno alle 19.20, in via Gian Battista Marino nel piazzale antistante la Curva A dello Stadio San Paolo, gli agenti hanno visto un gruppo di persone incappucciate, riconducibili ad ultras napoletani, aggredire tre giovani stranieri, picchiandoli selvaggiamente e rapinandoli di un cellulare e di una telecamera. Le vittime erano state scambiate per tifosi ospiti.

Gli agenti sono intervenuti immediatamente provocando la fuga degli aggressori che si sono dispersi in direzioni diverse, travolgendo anche ignoti passanti, tranne il 41enne, che pur avendo opposto viva resistenza, ha aggredito fisicamente i poliziotti, che lo hanno poi bloccato.

Il 41enne, già sottoposto al DASPO dal 2013 al 2015, è stato arrestato ed è in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Due islandesi, per le ferite riportate, sono stati medicati in ospedale insieme ad un poliziotto.

Potrebbe interessarti

  • Tutto quello che ancora non sapete sul bicarbonato di sodio

  • Bolletta dell'elettricità: tutti i trucchi per risparmiare

  • Quanto si deve davvero aspettare per fare il bagno a mare dopo aver mangiato?

  • Ecco perché le zanzare pungono proprio te

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: scatta l'allerta meteo della Protezione Civile

  • Fuorigrotta, tragico incidente stradale: muore una 15enne

  • Furto nel Centro Commerciale, ragazza inseguita e arrestata dai carabinieri

  • Caos in via Rosaroll, aggressione e spari: feriti due poliziotti e un cane

  • Concorsone Regione Campania, pubblicati i primi due bandi

Torna su
NapoliToday è in caricamento