Sigarette di polistirolo: la nuova truffa del pacco

Scoperta dagli agenti della Ferroviaria a piazza Garibaldi. In manette due pregiudicati

La storia del “pacco” si rinnova, ma in un pacchetto di sigarette. La truffa è andata in fumo grazie agli agenti della Polizia Ferroviaria per la Campania. Come nella Napoli degli anni novanta del film di Nanni Loy, “Pacco, Doppio Pacco e Contropaccotto” gli imbroglioni di professione si arrangiano come possono per truffare il prossimo.

Questa volta due pluripregiudicati sono stati incastrati dalla Polfer nei pressi della stazione centrale dove si erano specializzati nella truffa delle stecche di “bionde” fatte non di tabacco ma di polistirolo. Una vola acquistata la stecca, corrispondente al peso merceologico di 200 grammi ovvero il pacchetto corrispondente esattamente al peso di 20 grammi, gli ignari fumatori avrebbero trovato soltanto polistirolo e chiodi.

La combinazione dei materiali è stata meticolosamente studiata, appositamente per raggiungere quel peso specifico e non destare alcun sospetto al momento della vendita agli acquirenti abilmente truffati. La coppia di professionisti del raggiro agiva nei pressi della stazione centrale, dove i poliziotti, in un bagaglio, hanno rinvenuto numerose stecche contraffatte.

sigarette_2-3

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

Torna su
NapoliToday è in caricamento