Tre brick di succo spacciati per un computer: truffa da 1800 euro

La vittima è un anziano di Vico Equense che ha pagato un finto corriere dell'Arenella

Si è finto corriere per una ditta informatica e ha convinto un 74enne a consegnare 1800 euro per un dispositivo elettronico ordinato dal nipote. I carabinieri della stazione di Vico Equense lo hanno colto sul fatto, poco prima che si allontanasse dall’abitazione della vittima.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

È così finito in manette un 19enne del quartiere Arenella di Napoli già noto alle forze dell'ordine. Ha indotto l'anziano a consegnargli la somma di denaro quale pagamento di un dispositivo ordinato sul web dal nipote. In cambio del contante ha però consegnato tre brick di succo d’ananas impacchettati. È ora ai domiciliari in attesa di giudizio: dovrà rispondere di truffa aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

Torna su
NapoliToday è in caricamento