"Suo figlio è in pericolo, mi dia 600 euro": truffata 82enne di Pollena Trocchia

Un trentenne di Mugnano ha contattato la donna, millantando un incidente stradale in cui era coinvolto il figlio della vittima. La donna ha prima pagato, poi si è resa conto della truffa. L'uomo è stato identificato e denunciato

Un trentenne di Mugnano aveva scelto come obiettivo una 82enne di Pollena Trocchia, madre di un uomo che, a detta del truffatore durante una telefonata alla vittima, aveva provocato un incidente stradale che lo aveva coinvolto. Se lei lo avesse risarcito con 600 euro, però, avrebbe potuto soprassedere. La donna, troppo spaventata, glieli ha consegnati senza pensarci troppo: ci ha ragionato troppo tardi, sentendo il figlio e capendo che non era stato coinvolto in alcun incidente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Insieme si sono allora rivolti ai carabinieri della tenenza di Cercola i quali hanno ricevuto la denuncia della signora mostrandole alcune foto segnaletiche tra le quali la donna ha riconosciuto il malfattore. L’uomo è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per truffa aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nome della presunta amante di Stefano De Martino dato in pasto ai media: "Questa ragazza è disperata"

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • Chiude la Gelateria "La Scimmia" di piazza Carità: era aperta dal 1933

Torna su
NapoliToday è in caricamento