Toxic Tour: il viaggio nei luoghi del Biocidio fa tappa a Giugliano

Arriva in Italia la delegazione internazionale di accademici, ricercatori indipendenti ed attivisti del progetto di ricerca sulla Giustizia Ambientale "Ejolt". Il 10 novembre visita ai luoghi simbolo della battaglia contro l'inceneritore

Stop Biocidio, locandina

Dal 9 al 15 novembre sarà in Italia la delegazione internazionale di accademici, ricercatori indipendenti ed attivisti del progetto di ricerca sulla Giustizia Ambientale Ejolt – Environmental Justice Organisations, Liabilities and Trade, per una settimana di lavori che prevede lo svolgimento di workshop e panel tematici, di un evento pubblico serale e di una conferenza internazionale.

La Associazione A Sud e il CDCA – Centro di Documentazione sui Confitti Ambientali organizzano il 9 e 10 novembre, nell'ambito della settimana di attività, un tour di due giorni che visiterà i territori emblema di ingiustizia ambientale in Lazio e Campania.
In questo Caso Il Toxic Tour, rideclinato come Biocidio Tour per le giornate in cui si muoverà in Lazio e in Campania visita i luoghi simbolo delle battaglie (pienamente in corso) contro la costruzione dell'inceneritore di Giugliano.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Cure mai autorizzate ma pagate dall'Asl Napoli 3 a centri privati: l'inchiesta

    • Cronaca

      Traffico di droga e rapine: 62 indagati tra Napoli e Salerno

    • Cronaca

      Paura a pochi passi dal Porto: turista scippata e investita

    • Cronaca

      Baby gang, denunciati sei minori nel centro di Napoli

    I più letti della settimana

    • Torna l'ora solare: lancette indietro, si dorme un'ora in più

    • Nuovo video a luci rosse in rete, protagonista una napoletana: "Fermatelo"

    • Vesuvio, incubo eruzione: l'appello per scongiurare la possibile catastrofe

    • Tragedia stradale a Caivano, perde la vita un centauro

    • Nuovo video hot nel napoletano, la Lucarelli: "Ho denunciato tutto alla Polizia"

    • Maria Rosaria diventa madre a 61 anni: "È stata una gravidanza tranquilla"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento