Tentavano di intervistare Tony Colombo: aggredita troupe de La7

L'episodio avvenuto in piazzetta Nilo. Borrelli: "Ha un buon rapporto con la tv solo quando gli permette di far soldi con le ospitate"

Una troupe televisiva del programma de La7 “Non è l'Arena” pare sia stata aggredita nella zona di piazzetta Nilo nel tentativo di avvicinare il cantante neomelodico Tony Colombo. Gli inviati della trasmissione di Massimo Giletti volevano porgli alcune domande.

I componenti della troupe – spiega il consigliere regionale dei Verdi Francesco Borrelli – sarebbero stati fisicamente aggrediti da “alcune persone facenti parte dell’entourage del cantante”. Il cameramen in particolare è stato fatto cadere a terra. “Esprimo profonda solidarietà nei confronti della troupe – sono state le parole del consigliere – Un atteggiamento vile e ignobile. Purtroppo Colombo dimostra ancora una volta di contornarsi di soggetti dai modi camorristici. Nessuna sorpresa se si valuta il pedigree criminale che li caratterizza”.

Tony Colombo, concerto sospeso alla Pignasecca

“Evidentemente – prosegue Borrelli – Tony Colombo ha un buon rapporto con il sistema televisivo solo quando gli permette di far soldi con le ospitate, il suo atteggiamento e quello di coloro che lo accompagnano cambia decisamente quando dei giornalisti vogliono rendergli conto delle tante ombre che lo contraddistinguono. La violenza, in ogni caso, non è mai una risposta. Scaraventare un cameraman a terra è un gesto criminale che serve a qualificare chi lo commette”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 9 al 13 dicembre

Torna su
NapoliToday è in caricamento