Forte scossa di terremoto ad Ischia, due vittime e 39 feriti

La scossa si è verificata intorno alle 21.00. Paura sull'isola verde, con molta gente che si è riversata in strada

Casamicciola, crolli (Foto Ansa)

Una forte scossa di terremoto si è verificata ad Ischia. Paura per i residenti e per i tanti turisti che affollano l'isola nel periodo estivo. Molta gente è scesa in strada. Crollati muri perimetrali a Barano.

A Forio, Barano, Lacco Ameno e Ischia Porto in alcune zone è saltata anche la corrente elettrica. La scossa è stata avvertita in maniera nitida anche nella zona flegrea e nei quartieri collinari di Napoli, come il Vomero.

I sismografi dell'Osservatorio Vesuviano, come si vede dalla foto, hanno registrato la forte scossa di magnitudo 3.6, (poi elvata a 4.0 dall'Ingv) iniziata alle 20,58, ad una profondità di 5 km.

VITTIME - Il terremoto di Ischia miete una prima vittima a Casamicciola, si tratta di una donna colpita dai calcinacci caduti della chiesa di Santa Maria del Suffragio. 39 i feriti, uno grave. Una seconda donna ha perso la vita secondo quanto trapela. Una bimbo piccolissimo è stato estratto vivo dai vigili del fuoco. Salvato anche il fratellino più grande. Si lavora per salvare il terzo fratello.

VIDEO DEI CROLLI PER IL TERREMOTO

Sono decine le telefonate di richieste di aiuto giunte ai vigili del fuoco da tutta l'isola. Secondo quanto trapela, alcune abitazioni ( si parla di sette) di Casamicciola sarebbero crollate e risulta gravemente danneggiata parte della chiesa di Casamicciola. 

PRIMA UN BOATO POI IL TERRORE: LE TESTIMONIANZE

E' scattato intanto il piano di emergenza sanitario per i soccorsi alla popolazione di Ischia: disposta una unità di crisi al Cardarelli per eventuali necessità di trasporto in eliambulanza. Parte dell'ospedale di Ischia Rizzoli è stato evacuato per verifiche strutturali. Sui luoghi interessati dai crolli sono al lavoro squadre di volontari della Protezione civile regionale. Requisito un traghetto da Napoli a Ischia per portare personale di polizia sull'Isola. 

Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha sentito il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il capo della Protezione Civile nazionale Angelo Borrelli per il coordinamento dei soccorsi, sia al livello nazionale che regionale, in seguito al terremoto avvenuto questa sera a Ischia.

A seguito della forte scossa che si è registrata sull'isola napoletana, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Borrelli, ha convocato il Comitato Operativo della Protezione Civile presso la sede del Dipartimento in Roma, a cui sta prendendo parte anche il Premier.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento