"Le mani sul terremoto": Rai Storia ricostruisce il post sisma del 1980 a Napoli

Il reportage su quanto accadde negli anni successivi al terribile terremoto che sconvolse la Campania

Quasi 3 mila morti, più di 80 mila feriti e 280 mila sfollati. Questi i numeri del terremoto che colpì l’Irpinia il 23 novembre del 1980. Quattro anni dopo quella devastazione Giuseppe Marrazzo tornò in quei luoghi della Campania e a Napoli, per raccontare i danni al territorio e alle abitazioni, ma soprattutto delle persone che vivevano ancora in condizioni di precarietà, mentre la camorra era entrata negli affari della ricostruzione post sisma.

Un’inchiesta dal titolo "Le mani sul terremoto" che Rai Cultura ripropone martedì 4 settembre alle 21.10 su Rai Storia.

Nel reportage, Marrazzo intervista l’ex sindaco di Napoli, Maurizio Valenzi, e l’ex assessore Giulio Di Donato sui ritardi accumulati negli interventi di recupero e nei controlli delle abitazioni danneggiate, e sull’esplosiva situazione sociale di Napoli dopo la tragedia.

Potrebbe interessarti

  • Dieta: 7 alimenti che credi facciano dimagrire e invece fanno ingrassare

  • Fusaro: riapre il frutteto borbonico. Toccherà quindi alla pista ciclabile

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

I più letti della settimana

  • Boato a Giugliano, esplode una villetta. Il sindaco: "Due feriti gravi"

  • Muore Annamaria Sorrentino: era precipitata dal terzo piano mentre era in vacanza in Calabria

  • Ancelotti furioso al Franchi, voci di esonero per Sarri: inizio col botto in Serie A

  • Temporeggiava sulla soglia del portone: in manette giovane spacciatrice

  • Bimba napoletana autistica interrompe il Papa, Francesco: "Dio parla attraverso di lei"

  • Ischia, sessantenne del Rione Sanità spende 50 euro falsi: denunciato

Torna su
NapoliToday è in caricamento