"Le mani sul terremoto": Rai Storia ricostruisce il post sisma del 1980 a Napoli

Il reportage su quanto accadde negli anni successivi al terribile terremoto che sconvolse la Campania

Quasi 3 mila morti, più di 80 mila feriti e 280 mila sfollati. Questi i numeri del terremoto che colpì l’Irpinia il 23 novembre del 1980. Quattro anni dopo quella devastazione Giuseppe Marrazzo tornò in quei luoghi della Campania e a Napoli, per raccontare i danni al territorio e alle abitazioni, ma soprattutto delle persone che vivevano ancora in condizioni di precarietà, mentre la camorra era entrata negli affari della ricostruzione post sisma.

Un’inchiesta dal titolo "Le mani sul terremoto" che Rai Cultura ripropone martedì 4 settembre alle 21.10 su Rai Storia.

Nel reportage, Marrazzo intervista l’ex sindaco di Napoli, Maurizio Valenzi, e l’ex assessore Giulio Di Donato sui ritardi accumulati negli interventi di recupero e nei controlli delle abitazioni danneggiate, e sull’esplosiva situazione sociale di Napoli dopo la tragedia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel calcio a 5 napoletano, si è spento l'ex portiere della Nazionale Antonio Capuozzo

  • Madre e figlia dormono in auto, l'appello: "Non hanno più soldi. Sono da mesi in queste condizioni"

  • Scontro treni Metro Linea 1, feriti trasportati in ospedale

  • Lutto a Pianura: si è spento il poliziotto Gaetano Senarcia

  • Le imprese cercano 31mila dipendenti in provincia di Napoli, ma non riescono a trovarli

  • Lutto nel mondo alberghiero, si è spenta Emma Naldi

Torna su
NapoliToday è in caricamento