Terra dei fuochi: "I dati parte di un’indagine nazionale resa nota un anno fa"

Previste ulteriori indagini per approfondire le cause dell'eccesso di mortalità e di ricoveri nella cosiddetta Terra dei Fuochi. Lo precisa l'Istituto Superiore di Sanità

Sono previste ulteriori indagini per approfondire le cause dell'eccesso di mortalità e di ricoveri nella cosiddetta Terra dei Fuochi. Lo precisa l'Istituto Superiore di Sanità in una nota, dove si dettagliano i valori del rapporto reso noto nei giorni scorsi sulla salute nell'area.

Nella provincia di Napoli, i bambini nel primo anno di vita mostrano un eccesso di ricoveri del 51% per tutti i tumori e del 45% per la leucemia: l'incidenza dei tumori del sistema nervoso centrale e' piu' che raddoppiata. In eta' pediatrica (0-14 anni) si osserva un eccesso del 42% per i tumori del sistema nervoso centrale, che permane, anche se attenuato (29%), includendo l'eta' adolescenziale (0-19).

"I dati si riferiscono poi al 2005/2011, prima dell'intervento del legislatore". L'area della Terra dei Fuochi compresa nella Provincia di Napoli mostra fra gli uomini un'incidenza dei tumori superiore dell'11% a quella della popolazione di riferimento e una mortalita' superiore anch'essa dell'11%. Nelle donne rispettivamente del 9% e 7%. Nella Provincia di Caserta, per quanto riguarda la mortalita' l'eccesso e' del 9% fra gli uomini e del 4% fra le donne. Il rischio maggiore riguarda i tumori di stomaco, fegato, polmone e vescica, e della mammella fra le donne. Si tratta di dati simili a quelli riscontrati all'insieme dei Siti di Interesse Nazionale per le bonifiche (44 siti, di cui 23 serviti da Registri Tumori).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dati preliminari da approfondire", sottolinea l'Iss, anche se a Casalnuovo di Napoli nel primo anno di vita è raddoppiata l'incidenza dei tumori totali e quintuplicata l'incidenza dei tumori del sistema nervoso centrale. Raddoppiata la mortalità per tutti i tumori nelle classi d'eta' 0-14 e 0-19. A Terzigno si registrano eccessi di ricoveri per tutti i tumori, rispettivamente del 79% e 55% nelle classi d'eta' 0-14 e 0-19, e triplicazione dell'incidenza dei tumori del sistema nervoso centrale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • De Luca: “L'epidemia è dietro l'angolo. Noto un pericoloso rilassamento”

Torna su
NapoliToday è in caricamento