Rapina nel pub, ferito il proprietario: fermato un 20enne

Il giovane è accusato di tentato omicidio e tentata rapina aggravata in un pub di Pianura

E' stato convalidato stamane il fermo di indiziato di delitto per G.C., 20enne napoletano, ritenuto uno degli autori del raid messo a segno la notte tra il 14 e il 15 luglio in un locale di Pianura, lo scorso 15 luglio all'1 del mattino.

Due uomini parzialmente travisati, di cui uno armato di pistola, avevano fatto irruzione in un pub di Pianura. Un terzo li aspettava all’esterno su uno scooter. I malviventi, prima di entrare nel pub e poi successivamente nell'esercizio commerciale, avevano esploso due colpi di pistola in aria, cercando di intimidire le vittime e farsi consegnare l’incasso.

Il proprietario del pub era stato colpito con il calcio della pistola alla testa, ma l'altro socio si era avventato sul rapinatore armato, bloccandolo. I malviventi pur di guadagnare la fuga, gli esplodeva contro quattro colpi di pistola, attingendolo in diverse parti del corpo.

I tre malviventi sono poi fuggiti, salendo a bordo dello scooter e percorrendo via provinciale e via Montagna spaccata.

INDAGINI E INDIZI

Dalle indagini è stato possibile individuare il tipo e il colore dello scooter utilizzato dai rapinatori e un cappello di colore bianco con strisce colorate che indossava uno dei rapinatori.

Dall’attività investigativa gli agenti sono riusciti ad individuare uno degli autori della rapina, il ventenne napoletano, recuperando anche gli abiti e le scarpe utilizzate nella rapina, che sono state sequestrati. Le indagini della Polizia hanno consentito di appurare che i rapinatori avevano preparato degli abiti di ricambio da indossare subito dopo la rapina per depistare la Polizia, e li avevano nascosti in una busta di plastica nell’erba che si trovava nei pressi di un campetto di calcio della zona.

Il ventenne è stato fermato con l’accusa di tentato omicidio e tentata rapina aggravata in concorso con persone in corso di identificazione.

Proseguono incessanti le attività investigative per identificare ed assicurare alla giustizia anche i due complici della rapina.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

  • Lieto fine per il 30enne scomparso da Napoli: è stato ritrovato

Torna su
NapoliToday è in caricamento