Tenta di uccidere l'ex moglie dandole fuoco in auto: donna gravemente ustionata

L'aggressione è avvenuta davanti ad una scuola di Reggio Calabria. L'uomo, di Ercolano, era evaso dai domiciliari

Un 42enne di Ercolano, Ciro Russo, dopo essere evaso dai domiciliari, ha gettato addosso all'ex moglie del liquido infiammabile, tentando di ucciderla in via Frangipane a Reggio Calabria. Le fiamme hanno avvolto la donna, che ha riportato gravi ustioni in diverse parti del corpo. 

L'aggressione è avvenuta nei pressi del liceo artistico 'Frangipane', intorno alle 8.40 di questa mattina, davanti agli occhi increduli e attoniti degli studenti, che stavano per entrare in classe. La donna è grave, ma non sarebbe in pericolo di vita. Il 42enne si è poi dato alla fuga ed è in corso una caccia all'uomo delle forze dell'ordine.

Gesto bestiale

"Si tratta di un gesto bestiale, spero che le forze dell'ordine possano nel più breve tempo assicurarlo alla giustizia. Alla donna va la più sentita solidarietà e l'augurio di riprendersi dai gravi traumi riportati'. Sono le parole del sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, sull'episodio di violenza avvenuto questa mattina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento