Materdei, in azione le telecamere spia della Polizia Municipale

I nuovi sistemi di video sorveglianza mobile consentono di catturare anche da remoto le azioni illegali a danno dell’ambiente e del decoro urbano

Gli Agenti della U.O. Tutela Ambientale della Polizia Locale di Napoli, avvalendosi dei nuovi sistemi di video sorveglianza mobile di cui sono stati dotati nel recente periodo e che consentono di catturare anche da remoto le azioni illegali a danno dell’ambiente e del decoro urbano, sono riusciti ad intercettare i responsabili di un grande sversamento di rifiuti, speciali e non, che aveva causato il restringimento della carreggiata di Salita Raffaele a Materdei.

Le telecamere spia, collocate per sorvegliare una delle zone maggiormente prese di mira dagli “svuota cantine” privi di scrupoli, quale è lo storico rione di Materdei, hanno immortalato due giovanissimi cittadini napoletani, entrambi nati nel 1993 ed entrambi residenti nel quartiere di Scampia che, dopo esser scesi dalla guida dei rispettivi motocarri, hanno gettato al suolo un notevole quantitativo di rifiuti. Sedie, tavoli, scrivanie, computer e monitor fuori uso che verosimilmente facevano parte dell’arredamento di un ufficio, sono stati depositati per strada fino a limitare il regolare scorrimento della viabilità.

Ai due soggetti, deferiti all’Autorità Giudiziaria competente, sono stati contestati i reati previsti e puniti dal codice Unico dell’Ambiente e sequestrati i veicoli utilizzati per la commissione del reato, veicoli che, fra l’altro, non risultavano provvisti di copertura assicurativa.

Al termine delle operazioni ASIA ha provveduto allo sgombero ed alla pulizia della strada ed al recupero dei rifiuti per il corretto smaltimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

Torna su
NapoliToday è in caricamento