Apple a Napoli, tecnici in missione per scegliere la sede

Sceglieranno entro 30 giorni. Quattro i luoghi candidati: la sede Federico II a San Giovannio, l'area ex Nato a Bagnoli, l'ex manifattura tabacchi in via Brin e la Porta del Parco sempre a Bagnoli

I tecnici della Apple sono stati di nuovo a Napoli. Accompagnati dallo staff della Presidenza del Consiglio, negli ultimi due giorni hanno visionato le possibili location utili al nuovo centro sviluppo applicazioni della multinazionale.

Sono quattro i luoghi papabili. L’università Federico II a San Giovanni a Teduccio, l’area ex Nato a Bagnoli, più due new entry, ovvero l’ex manifattura tabacchi in via Brin e la Porta del Parco sempre a Bagnoli. Gli americani sono arrivati in città l’altro ieri e nei due giorni di permanenza hanno visitato questi quattro luoghi.

Ora hanno trenta giorni per dare la risposta definitiva.

Il programma nei due giorni di sopralluoghi è stato particolarmente fitto. Mercoledì tappa negli spazi dell’ex Cirio a San Giovanni, struttura universitaria inaugurata lo scorso aprile. Poi è toccato all’ex manifattura tabacchi a via Brin e alla Porta del parco, la criticata struttura bagnolese più volte inaugurata e mai entrata in funzione.

Venerdì intera mattinata nell’ex base Nato, che i militari hanno lasciato nel 2013, con grandi spazi già cablati e possibilità di ospitare un gran numero di persone: sicuramente la "candidata" che per ora sembrerebbe avere il favore del pronostico.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Referendum, ore 12.00: affluenza a Napoli del 15% | LA DIRETTA

    • Cronaca

      Morte Antonio Polese, i familiari: "Grazie a tutti per il calore dimostrato"

    • Cronaca

      Corso Vittorio Emanuele, dramma nella cappella: 65enne muore durante la messa

    • Politica

      Jogging sfortunato per Bassolino: cade e si frattura

    I più letti della settimana

    • È morto Don Antonio Polese: addio a Il Boss delle Cerimonie

    • "Antonio Polese non era un cavaliere di Malta"

    • Funerali Antonio Polese, l'addio al Boss delle Cerimonie

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento