Truffa “dello specchietto” su corso Malta: due arresti

I due hanno provato a farsi pagare la rottura di uno specchietto che non era mai avvenuta. Sono stati entrambi arrestati dalla polizia per estorsione

Hanno utilizzato la cosiddetta “tecnica dello specchietto”, ma questa volta è andata male ad una coppia di malfattori di 51 e 44 anni che sono stati arrestati dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Poggioreale. I due malviventi devono rispondere del reato di tentata estorsione. E’ accaduto ieri pomeriggio lungo Corso Malta. La vittima è stata un automobilista che transitava. I due gli hanno chiesto del denaro lamentando la presunta rottura dello specchietto sinistro della loro autovettura di cui sarebbe stata responsabile la vittima. 

L’ignaro automobilista era alla guida della sua autovettura mentre percorreva corso Malta, quando all’improvviso ha notato lo specchiato retrovisore girato in senso contrario a quello di marcia. E’ stato affiancato dall’auto di Caropreso e Petrucci, e poi è partita la richiesta di denaro. Gli agenti sono intervenuti proprio mentre Caropreso, che apre abbia già dei precedenti specifici per questa tecnica estorsiva, stava minacciando l’automobilista.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

Torna su
NapoliToday è in caricamento