Tangenziale di Napoli: per completare i lavori serviranno altri 90 giorni

 È quanto si legge nell'ordinanza 5/2019 della società. Intanto nella notte tra venerdì e sabato partirà il pedaggio gratuito della Tangenziale

Traffico Tangenziale di questa mattina (Foto Soranno)

Nella notte tra venerdì e sabato, allo scoccare della mezzanotte, pedaggio gratis per chi viaggia in Tangenziale, sino alla fine dei lavori. 

Proseguono intanto le verifiche ed esiste un cronoprogramma dei lavori. La riduzione a due corsie disposta da Tangenziale di Napoli S.p.A. sul viadotto Capodichino - a seguito della indicazione del Mit di operare verifiche di sicurezza ai sensi delle vigenti norme tecniche per le costruzioni - "tra le progressive km. 17+700 e km. 19+100 in entrambe le direzioni est-ovest (Capodichino - Pozzuoli), con la conseguente riduzione delle banchine laterali nelle rampe, immediatamente in uscita est ed immissione in ovest dello svincolo di Corso Malta" terminerà alle 24 del 31 dicembre 2019, come riporrta AdnKronos. È quanto si legge nell'ordinanza 5/2019 della società: "Per il completamento delle verifiche di sicurezza si stimano necessari circa 90 giorni".

Limitazioni

Altra limitazione, riportata nell'ordinanza 4/2019 di Tangenziale, prevede "il divieto di transito ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate nei tratti autostradali Fuorigrotta/Corso Malta in direzione est-Autostrade e Corso Malta/Capodimonte in direzione ovest-Pozzuoli". Il termine del divieto per tali mezzi è fissato per il 20 gennaio 2020. I divieti saranno osservati dalla Polizia Stradale della Polizia di Stato". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SCIOPERO TRASPORTI E TANGENZIALE BLOCCATA: GIORNATA DI PASSIONE

TANGENZIALE, PERCHE' PAGHIAMO IL PEDAGGIO E PERCHE' NON DOVREMMO FARLO

Soluzioni alternative

La commissione Infrastrutture chiede di valutare soluzioni alternative per superare il caos traffico. "Più informazioni ai cittadini sui lavori in corso al viadotto di Capodichino della Tangenziale ed elaborazione di un piano traffico che tenga conto dei disagi causati dalle limitazioni della circolazione a chi usa il mezzo pubblico o l’auto privata per gli spostamenti". Sono le proposte della commissione presieduta da Nino Simeone e le risposte degli assessori alle Infrastrutture Mario Calabrese e alla Mobilità Alessandra Clemente. Assente la società Tangenziale, che oggi riuniva il CdA per formalizzare la sospensione del pedaggio. Non riaprirà per ora il lungomare né saranno modificate le attuali Zone a Traffico Limitato in concomitanza con i lavori al viadotto Capodichino della Tangenziale. Questa la conclusione degli assessori Calabrese e Clemente. Un caos non previsto, ha precisato l’assessore Calabrese rispondendo ai rilievi sulla possibilità di predisporre in anticipo piani alternativi. Solo pochi giorni fa, a fronte della necessità rilevata da Tangenziale di svolgere valutazioni e analisi più approfondite sul viadotto, il Comune ha appreso direttamente dalla società i dettagli della situazione e le possibili evoluzioni successive. Ancora non si sa, ha concluso Calabrese, se la circolazione riprenderà in entrambe le direzioni su tre corsie sul viadotto Capodichino mantenendo la limitazione ai mezzi pesanti, o se saranno necessarie, come suggerito dai consulenti della società, ulteriori valutazioni. La prossima settimana, ha concluso il presidente Simeone, sarà convocata un’altra riunione alla quale parteciperanno i tecnici della società Tangenziale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

Torna su
NapoliToday è in caricamento