Tabaccaio aggredito in metro: condizioni critiche

Il 52enne è ricoverato in Rianimazione al Cardarelli. Ha un ematoma cranico preoccupante

Restano critiche le condizioni del tabaccaio colpito con un pugno nella stazione della metro di Chiaiano. L'uomo, di 52 anni, è ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale “Cardarelli” di Napoli. La prognosi è riservata ma i medici ritengono le sue condizioni critiche. L'uomo è stato colpito con un pugno sabato sera da un cittadino nigeriano che è in Italia in stato di richiedente asilo.

Il trauma riportato 

La vittima ha riportato un grave trauma cranico causato dall'impatto al suolo dopo essere stato colpito. Questo ha dato vita a un ematoma che preoccupa molto i medici del nosocomio partenopeo. Al momento in cui è arrivato in ospedale perdeva sangue dalla bocca e i sanitari si sono accorti subito della gravità delle sue condizioni. Il 36enne nigeriano è stato arrestato con l'accusa di lesioni gravi. La sua domanda di asilo verrà esaminata a breve e dovesse essere respinta verrà espulso dall'Italia. Sul caso si è espresso con durezza anche il ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

Potrebbe interessarti

  • Formiche: tutti i rimedi per allontanarle di casa

  • Il miglior bartender d'Italia è Salvatore Scamardella

  • Sai quali sono gli alimenti da non congelare a casa?

  • Per gli atleti delle Universiadi un soggiorno da sogno sulla MSC Lirica

I più letti della settimana

  • Morta sull'Asse mediano: la vittima è Imma Papa

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 24 al 28 giugno: Diego si mette nei guai

  • Muore noto commerciante: il cordoglio sui social

  • Tragico incidente sull'Asse Mediano: morta una donna

  • Un napoletano conquista All Together Now: Rega vince con Pino Daniele e De Crescenzo

  • E' morta Loredana Simioli, raccontò il cancro con grande coraggio

Torna su
NapoliToday è in caricamento