Tabaccaio aggredito in metro: condizioni critiche

Il 52enne è ricoverato in Rianimazione al Cardarelli. Ha un ematoma cranico preoccupante

Restano critiche le condizioni del tabaccaio colpito con un pugno nella stazione della metro di Chiaiano. L'uomo, di 52 anni, è ricoverato nel reparto di rianimazione dell'ospedale “Cardarelli” di Napoli. La prognosi è riservata ma i medici ritengono le sue condizioni critiche. L'uomo è stato colpito con un pugno sabato sera da un cittadino nigeriano che è in Italia in stato di richiedente asilo.

Il trauma riportato 

La vittima ha riportato un grave trauma cranico causato dall'impatto al suolo dopo essere stato colpito. Questo ha dato vita a un ematoma che preoccupa molto i medici del nosocomio partenopeo. Al momento in cui è arrivato in ospedale perdeva sangue dalla bocca e i sanitari si sono accorti subito della gravità delle sue condizioni. Il 36enne nigeriano è stato arrestato con l'accusa di lesioni gravi. La sua domanda di asilo verrà esaminata a breve e dovesse essere respinta verrà espulso dall'Italia. Sul caso si è espresso con durezza anche il ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Folle fuga in tangenziale dopo aver rubato un'auto: travolgono le auto incolonnate nel traffico

Torna su
NapoliToday è in caricamento