Amianto e rifiuti speciali sversati illecitamente: denunciati 2 imprenditori

Sversamenti pericolosi in un terreno privata adibita abusivamente in parte a parcheggio di mezzi pesanti ed in parte a discarica. L'area di circa 4.000 mq e del valore di un milione di euro, è stata sequestrata

L'area sequestrata

Pomigliano D'Arco: denunciati due imprenditori di 50 e 51 anni per abuso edilizio e per aver violato le leggi a tutela dell’ambiente.

Durante controlli, i Carabinieri di Pomigliano hanno scoperto, su via Cimitero, un’area privata, in parte adibita a parcheggio di mezzi pesanti, dove i 2 uomini (uno proprietario l'altro affittuario del terreno) avevano sversato, illecitamente, rifiuti speciali e materiale di risulta (lastre di eternit, plastica, carcasse di auto, motori intrisi di olio, materiale ferroso, pneumatici, calcinacci).

I militari dell'arma hanno anche accertato che il terreno aveva una diversa destinazione d’uso (fascia di rispetto cimiteriale). L’area, di circa 4.000 mq e del valore stimato in un milione di euro, è stata sequestrata.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Comizio di Casapound, via Ferraris blindata per la manifestazione antifascista (FOTO)

  • Cronaca

    Scomparsi in Messico, i giornali messicani: "La Procura è in contatto con l'Ambasciata"

  • Notizie SSC Napoli

    Serie A, il Napoli torna al suo posto: battuta la Spal, azzurri in vetta

  • Cultura

    Lutto nel mondo musicale, è morto il napoletano Sergio Della Monica: fu fondatore dei Planet Funk

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 19 al 23 febbraio 2018

  • Caterina Balivo scatenata al concerto di Jovanotti: “Caro Lorenzo...”

  • Dolori cervicali, quali sono i rimedi: i consigli dell’esperto

  • Napoli-Lipsia, come vedere la partita

  • Tempesta di neve sul Vesuvio: auto e turisti bloccati | VIDEO

  • Scomparsi in Messico, non si hanno più notizie di tre napoletani: cresce la paura

Torna su
NapoliToday è in caricamento