Suicidio carabiniere, gli inquirenti indagano sulla vita privata di Giuseppe Granata

L'uomo, 63 anni, si è tolto la vita sparandosi stamane all'esterno della caserma di Battipaglia. Originario di Villaricca, viveva con moglie e due figli ad Amantea. Non si esclude alcuna pista

Era originario di Villaricca Giuseppe Granata, il carabiniere di 63 anni che si è ucciso sparandosi all'esterno della caserma di Battipaglia. Si è tolto la vita mentre era in auto, con la sua pistola d'ordinanza. Alcuni passanti hanno assistito sgomenti alla scena.

Il militare del Nucleo investigativo di Napoli era sposato ed aveva due figli, di 25 e 26 anni.

La sua morte ha scosso sia la comunità della città natale a Nord di Napoli, sia quella di Amantea in provincia di Caserta dove l'uomo viveva con i suoi familiari.

Indagano sulla vicenda i carabinieri della Compagnia di Battipaglia. Al momento non si esclude alcuna pista investigativa, e si sta sondando anche la vita privata dell'uomo per capire quale possa essere la ragione di un gesto tanto estremo.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Notizie SSC Napoli

    CALCIOMERCATO NAPOLI - Incontro Ancelotti-De Laurentiis-Giuntoli a Roma

  • Politica

    Napolitano dimesso dall'ospedale San Camillo dopo un mese di ricovero

  • Cronaca

    Pomeriggio di fuoco, raffica di spari in aria a San Giovanni a Teduccio

  • Incidenti stradali

    Morta tragicamente in un incidente stradale in Veneto: perizia per la morte di Valentina D'Oria

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni (giorno per giorno) dal 21 al 25 maggio 2018

  • Liberato è un detenuto del carcere di Nisida? La tesi spopola sul web

  • Caterina Balivo show su Rai1: tutti i pomeriggi in tv

  • DA MILANO - Terminato l'incontro De Laurentiis-Ancelotti: il tecnico chiede 6,5 milioni

  • Boato nella notte a San Giorgio, paura anche nei comuni vicini: colpito un ristorante

  • La denuncia della turista violentata a Sorrento: "Mi sentivo male e li vedevo ridere"

Torna su
NapoliToday è in caricamento