Giugliano, resta senza lavoro e tenta il suicidio con il gas: 50enne salvata dalla polizia

La donna si era barricata in casa e aveva aperto il gas con l'intenzione di suicidarsi. A lanciare l'allarme è stata la figlia. I poliziotti sono entrati in casa, l'aria era già irrespirabile. La donna è fuori pericolo all'ospedale di Giugliano

A Giugliano una donna di 50 anni ha tentato il suicidio chiudendosi in casa e aprendo il gas. A dare l'allarme ai poliziotti è stata la figlia: gli agenti del locale commissariato sono entrati in casa e hanno trovato la donna incosciente, l'aria era irrespirabile. La cinquantenne è stata rianimata e trasportata all'ospedale San Giuliano di Giugliano, dove si trova tuttora ricoverata ma fuori pericolo di vita. A riportare la notizia è il Mattino. L'insano gesto sarebbe stato dettato da condizioni di indigenza dovute alla sopravvenuta mancanza di lavoro. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

  • Lieto fine per il 30enne scomparso da Napoli: è stato ritrovato

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Agguato di camorra sui Monti Lattari: ucciso Antonino Di Lorenzo

Torna su
NapoliToday è in caricamento