Studio dentistico abusivo: la scoperta della Guardia di Finanza a Pozzuoli

Il titolare è risultato privo dei prescritti titoli abilitativi e delle relative autorizzazioni previste dalla legge per l’esercizio della professione medica, nonché sconosciuto al fisco

(immagini di repertorio)

I finanzieri del Comando provinciale di Napoli hanno sequestrato a Pozzuoli uno studio dentistico abusivo.

In particolare, i finanzieri del gruppo di Pozzuoli, hanno eseguito un controllo presso uno studio dentistico il cui titolare è risultato privo dei prescritti titoli abilitativi e delle relative autorizzazioni previste dalla legge per l’esercizio della professione medica, nonché sconosciuto al fisco.

Al termine dell’attività ispettiva, il locale è stato posto sotto sequestro unitamente all’attrezzatura chirurgica rinvenuta, agli arredi, a farmaci di vario tipo, alla strumentazione odontotecnica per piccole lavorazioni e/o riparazioni di protesi dentarie ed agli apparecchi dedicati alla sterilizzazione degli strumenti chirurgici.

Il titolare dello studio dentistico è stato segnalato all’autorità giudiziaria per esercizio abusivo della professione medica e nei suoi confronti sono altresì in corso accertamenti allo scopo di ricostruire compiutamente, anche sulla base della documentazione rinvenuta nel corso dell’intervento, i compensi dallo stesso percepiti e non dichiarati al fisco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento