Striscione sulla statua di Garibaldi: "Viva Napoli, viva il Meridione. Non riconosciamo l'Italia nazione"

Sullo striscione sono state aggiunte due date: quella del 17 marzo 1861, data ufficiale di nascita del Regno d'Italia, e quella di oggi, 17 marzo 2019, nella quale se ne celebra il 158° anniversario

Foto di Brigata Spalletella

"Viva Napoli, viva il Meridione. Non riconosciamo l'Italia nazione". Questo il testo di uno striscione apparso la scorsa notte ai piedi della statua di Giuseppe Garibaldi, nell'omonima piazza. Sullo striscione sono state aggiunte due date: quella del 17 marzo 1861, data ufficiale di nascita del Regno d'Italia, e quella di oggi, 17 marzo 2019, nella quale se ne celebra il 158° anniversario.

La foto dello striscione è stata pubblicata sulla pagina Facebook della Brigata Spalletella, "gruppo antirazzista" che supporta il progetto dell'Afro Napoli United, club calcistico che milita nel girone A di Eccellenza Campania. "Ancora oggi - si legge nel testo che accompagna la foto - paghiamo lo scotto della violenza barbara e devastante di questa Italia unita. Totalmente a trazione settentrionale, saccheggiando e distruggendo la nostra terra, questa 'unità' è stata madre di deportazioni e genocidi, terre usurpate e violenza verso il dissenso. Oggi nessuna data importante da celebrare, solo 158 anni per non dimenticare un Nord padrone e un Sud schiavo".

Potrebbe interessarti

  • Capri, in vendita casa da sogno con meravigliosa vista sul Golfo

  • I farmaci generici sono davvero uguali a quelli di marca?

  • Il fiore delle streghe: come riconoscere la pianta assassina e perché è pericolosissima

  • Oleandro: perché bisogna stare molto attenti a questa pianta

I più letti della settimana

  • Presunto furto in autogrill per la moglie di Gianni Nazzaro: arrestata

  • Lutto nel mondo di Un Posto al Sole, addio alla "madre" di Giulia Poggi

  • Colpo di scena: il Chelsea prova a convincere Sarri a restare a Londra

  • Tony Colombo elogia i piatti preparati dalla moglie Tina: "Donne italiane, curate i vostri mariti"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 17 al 21 giugno

  • Il noto attore di Un Posto al Sole schiaffeggiato alla fermata del bus: il racconto

Torna su
NapoliToday è in caricamento