Striscione sulla statua di Garibaldi: "Viva Napoli, viva il Meridione. Non riconosciamo l'Italia nazione"

Sullo striscione sono state aggiunte due date: quella del 17 marzo 1861, data ufficiale di nascita del Regno d'Italia, e quella di oggi, 17 marzo 2019, nella quale se ne celebra il 158° anniversario

Foto di Brigata Spalletella

"Viva Napoli, viva il Meridione. Non riconosciamo l'Italia nazione". Questo il testo di uno striscione apparso la scorsa notte ai piedi della statua di Giuseppe Garibaldi, nell'omonima piazza. Sullo striscione sono state aggiunte due date: quella del 17 marzo 1861, data ufficiale di nascita del Regno d'Italia, e quella di oggi, 17 marzo 2019, nella quale se ne celebra il 158° anniversario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La foto dello striscione è stata pubblicata sulla pagina Facebook della Brigata Spalletella, "gruppo antirazzista" che supporta il progetto dell'Afro Napoli United, club calcistico che milita nel girone A di Eccellenza Campania. "Ancora oggi - si legge nel testo che accompagna la foto - paghiamo lo scotto della violenza barbara e devastante di questa Italia unita. Totalmente a trazione settentrionale, saccheggiando e distruggendo la nostra terra, questa 'unità' è stata madre di deportazioni e genocidi, terre usurpate e violenza verso il dissenso. Oggi nessuna data importante da celebrare, solo 158 anni per non dimenticare un Nord padrone e un Sud schiavo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Tarro: "Ci sarà ancora qualche caso di Covid, ma non tornerà nessuna epidemia in autunno"

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

Torna su
NapoliToday è in caricamento