Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Protestano i familiari dei napoletani scomparsi in Messico, malore per una donna (VIDEO)

 

Prosegue la protesta dei familiari di Raffaele Russo, Antonio Russo e Vincenzo Cimmino, i tre napoletani di cui non si hanno notizie dal 30 gennaio 2018, quando i tre erano in Messico, nello stato di Jalisco. Oggi i familiari hanno occupato binari della stazione centrale, impedendo la partenza di un treno. Chiedono maggiore celerità nelle azioni di Governo tese a ottenere la verità sul caso dei tre napoletani scomparsi in Messico. 

JALISCO, LO STATO MESSICANO DOVE OGNI ANNO MUOIONO AMMAZZATE MIGLIAIA DI PERSONE 


Una delle donne della famiglia Russo ha accusato un lieve malore mentre era sui binari, sotto il sole cocente di questa mattina. La ricerca dei tre napoletani procede a rilento da febbraio, quando la notizia diventò di dominio pubblico. La cosa certa è che Raffaele, Antonio e Vincenzo furono ceduti (per 43 euro) da alcuni poliziotti della cittadina di Tecalitlan a esponenti di un gruppo armato appartenente al famigerato cartello criminale CJNG. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento