Carcassa di uno squalo di 100 kg recuperata sul litorale vesuviano

La segnalazione alla Capitaneria di Porto è arrivata da un cittadino

La carcassa di uno squalo, della lunghezza di 2 metri e del peso di circa 100 kg, è stata recuperata tra gli scogli in località "La Scala", tra i Comuni di Ercolano e Torre del Greco dopo la segnalazione di un cittadino alla sala operativa della Capitaneria di Porto.

Sul posto, oltre ai militari della Guardia Costiera, è giunto un medico veterinario della Asl Napoli 3 Sud, il quale ha constatato che lo squalo era morto da alcuni giorni.

La difficoltosa rimozione della carcassa, impigliata tra la scogliera, è avvenuta grazie alla collaborazione, a titolo gratuito, dei volontari del Centro Subacqueo Sant'Erasmo di Napoli giunti a supporto della Guardia Costiera.

L'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici si occuperà della classificazione scientifica e dell'esame autoptico e tossicologico.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento