Spari al ristorante: condannato uomo del clan

Otto anni di carcere per tentato omicidio a Luigi Mansi, ritenuto vicino al clan Gallo-Limelli-Vangone

Otto anni di reclusione. È questa la condanna che il tribunale di Torre Annunziata ha inflitto a Luigi Mansi, pregiudicato vicino al clan Gallo-Limelli-Vangone, condannato per tentato omicidio. Il 49enne è finito a processo per i fatti dello scorso 19 giugno quando ferì, nel corso di una sparatoria, un 46enne di Striano. Tutto partì con una lite in un ristorante della Panoramica di Boscotrecase tra due famiglie impegnate nei festeggiamenti di due ricorrenze private.

Lite che degenerò quando vennero esplosi i colpi di pistola che ferirono il 46enne. Nel corso del processo la vittima riconobbe in aula il suo feritore. Il pubblico ministero Antonella Lauri aveva invocato per l'imputato una condanna a otto anni e sei mesi di reclusione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Estorsioni e minacce ai fiorai, arrestati sette appartenenti al clan Cesarano

  • Cronaca

    Ucciso e fatto a pezzi: ergastolo per il complice di Guarente

  • Incidenti stradali

    Incidente stradale in serata: auto si ribalta a Fuorigrotta

  • Cronaca

    Operaio cade dalla scala: ancora un morto sul lavoro

I più letti della settimana

  • Tina Colombo non è più incinta: "Purtroppo ho perso il bambino"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 20 al 24 maggio

  • Si lancia dal ponte della tangenziale e muore a piazza Ottocalli

  • Piogge e temporali su Napoli e Campania: scatta l'allerta meteo della Protezione Civile

  • Incidente stradale in via Diocleziano: un morto e tre feriti

  • Sparatoria a piazza Nazionale, Salvatore Nurcaro sta meglio: vicina la dimissione

Torna su
NapoliToday è in caricamento