Spari contro l'auto di Vacca: oggi il calciatore sarà regolarmente in campo

Ai compagni di squadra della Casertana è sembrato sereno. Il ragazzo di Secondigliano sarà del match con il Catanzaro

Antonio Vacca, calciatore della Casertana venerdì sera vittima di una violenta rapina a Secondigliano, sarà oggi regolarmente in campo per l'incontro di Lega Pro tra il Catanzaro e la sua squadra.

Il giocatore, che a Secondigliano è nato ed è cresciuto, aveva denunciato su Instagram che un proiettile sparato da alcuni rapinatori gli si era conficcato nella carrozzeria dell'auto. Questo dopo che soltanto alcuni giorni prima era stato vittima di un altro tentativo di rapina, sempre nel suo quartiere.

Spari contro l'auto di Antonio Junior Vacca

Vacca sui social aveva sfogato tutta la sua rabbia, soprattutto il timore per le conseguenze che lo sparo dei rapinatori avrebbe potuto avere qualora sulla vettura ci fossero stati i suoi figli.

Ai compagni di squadra, già negli allenamenti di ieri, si era comunque mostrato sereno. Ed oggi sarà regolarmente della partita.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Centro Storico, giovane accasciato in strada salvato da un passante

Torna su
NapoliToday è in caricamento