Far west a Sant'Antimo: ferita la compagna di un latitante

La versione fornita dalla donna, colpita con il calcio di una pistola, non ha convinto gli inquirenti. Non era una rapina: la loro attenzione si è spostata sul compagno, ricercato da 4 anni

Emergono nuovi inquietanti particolari sulla sparatoria avvenuta nel primo pomeriggio di oggi a Sant'Antimo, raid criminale che ha portato al ferimento – colpita con il calcio di una pistola – della titolare di un negozio in via Garibaldi.

La versione che la donna – una trentenne del posto ora ricoverata al Moscati di Aversa – ha fornito agli inquirenti pare non sia stata del tutto convincente.

A quanto sembra non si è trattato di una rapina (i malviventi non hanno portato via nulla dall'esercizio commerciale, un negozio di casalinghi) ma di un possibile fatto legato a quello che è il compagno della donna.

L'uomo, che ha precedenti per droga, è latitante da circa 4 anni. Secondo le forze dell'ordine si tratta di un personaggio vicino ai clan locali.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Edenlandia non apre. La verità dei lavoratori

    • Cronaca

      Due affiliati non eseguono gli ordini del clan: li uccide un boss 16enne

    • Storie&Controstorie

      L'ultima frontiera del furto, saccheggiati i cassonetti per la raccolta di abiti usati: VIDEO

    • Cronaca

      Narcotraffico e ricettazione, sequestro di beni per 30 mln

    I più letti della settimana

    • Addio "all'innovatore" della Regione Campania: Pierino Russo non c'è più

    • Scuole, in Campania si torna sui banchi il 14 settembre

    • Partorisce un bimbo, in ospedale arrivano due papà: è corsa al Lotto

    • Ristorante degli orrori a Ischia, sequestrati 130 kg di cibo avariato

    • Ambulanza bloccata dalle auto parcheggiate: "Si muore per colpa degli incivili"

    • Brutta sorpresa al ritorno a casa: "È un insetto enorme"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento