Spari in Piazza Nazionale, Saviano: "Quando un camorrista spara sa che può colpire un innocente"

Lo scrittore napoletano sui fatti accaduti venerdì scorso in città

"La bambina ferita è un'umanità in guerra. E' stata ferita perchè in quel territorio i camorristi si sparano come in guerra. Non c'è limite, non c'è nulla che possa frenarli. Bisogna colpire per non essere colpiti. Quando si usa l'espressione colpita per sbaglio è un errore. Quando tu stai sparando, già stai mettendo in conto che il proiettile può colpire un innocente, una persona che non c'entra". Così Roberto Saviano, nel corso della trasmissione Rai "Che tempo che fa", ha commentato i fatti avvenuti venerdì scorso in Piazza Nazionale a Napoli.

"Quando il procuratore Cafiero De Raho parla di priorità, non parla di propaganda e di urlare la mafia o la camorra fa schifo. La priorità non è neanche portare l'esercito in questi territori, che serve certo, ma serve quando c'è una prospettiva, un progetto. Invece ci raccontano al Sud Italia che gli immigrati arrivano a rubare lavoro, raccontano che portano criminalità. In realtà ogni singolo spacciatore, che sia africano o slavo, risponde alle mafie italiane", ha aggiunto il noto scrittore napoletano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

  • Tragedia in spiaggia: uomo muore dopo un malore improvviso

  • De Luca: “L'epidemia è dietro l'angolo. Noto un pericoloso rilassamento”

Torna su
NapoliToday è in caricamento