Spara a un 26enne per una storia di gelosia, poi fugge: ora è in carcere

L'aggressore è stato individuato a Gaeta. Quando i carabinieri lo hanno scovato stava fingendo di essere uno dei tanti pescatori che frequentano il molo della città laziale

È stato fermato un 30enne di Casalnuovo resosi responsabile del tentato omicidio a colpi di pistola di un 26enne finito in rianimazione e in prognosi riservata al Cardarelli per ferite al dorso e alle gambe.

I militari dell’arma hanno scoperto il movente e ricostruito la dinamica dell'agguato avvenuto la notte del 20 marzo a Casalnuovo, da subito inquadradato in questioni di natura personale riguardanti una donna, il 30enne e il ferito.

L’aggressore è stato individuato a Gaeta, dove si era rifugiato subito dopo aver sparato per gelosia. Quando i carabinieri lo hanno scovato stava fingendo di essere uno dei tanti pescatori che frequentano il molo della città laziale, con tanto di canna, esche e secchio.

Il giudice ha disposto per lui la custodia nel carcere di Cassino. del 30enne.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Trapianti al Monaldi, la protesta dei genitori: occupato il tetto dell'ospedale

    • San Giovanni a Teduccio

      Boato nella notte a San Giovanni, bomba davanti al bar degli universitari

    • Bagnoli

      Movida violenta a Bagnoli, accoltellati due ragazzi in una rissa

    • Cronaca

      Ventiseienne accoltellato per motivi passionali: arrestate due persone

    I più letti della settimana

    • Il dramma di Rosa: muore improvvisamente a 15 anni

    • Strage familiare in Svizzera: morti tre napoletani

    • "Ci sono tanti problemi, iniziamo a coprire le buche a Napoli"

    • Ruba "Gratta e vinci" nella tabaccheria caprese dei vip: arrestato

    • Edenlandia, ci siamo: "Riapertura a breve con un evento importante"

    • “C'è uno straniero col mitra”: pomeriggio di psicosi a Fuorigrotta

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento