Spara a un 26enne per una storia di gelosia, poi fugge: ora è in carcere

L'aggressore è stato individuato a Gaeta. Quando i carabinieri lo hanno scovato stava fingendo di essere uno dei tanti pescatori che frequentano il molo della città laziale

È stato fermato un 30enne di Casalnuovo resosi responsabile del tentato omicidio a colpi di pistola di un 26enne finito in rianimazione e in prognosi riservata al Cardarelli per ferite al dorso e alle gambe.

I militari dell’arma hanno scoperto il movente e ricostruito la dinamica dell'agguato avvenuto la notte del 20 marzo a Casalnuovo, da subito inquadradato in questioni di natura personale riguardanti una donna, il 30enne e il ferito.

L’aggressore è stato individuato a Gaeta, dove si era rifugiato subito dopo aver sparato per gelosia. Quando i carabinieri lo hanno scovato stava fingendo di essere uno dei tanti pescatori che frequentano il molo della città laziale, con tanto di canna, esche e secchio.

Il giudice ha disposto per lui la custodia nel carcere di Cassino. del 30enne.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Vomero

    Maxi incendio al Vomero: aria irrespirabile in tutto il quartiere

  • Posillipo

    Diciasettenne violentata a Marechiaro: l'agghiacciante racconto della vittima

  • Economia

    Trasporti, lo sciopero: Linea 1 a singhiozzo e funicolari chiuse

  • Chiaia

    Chalet Ciro, tornano i tavolini sul marciapiede: il 12 settembre la decisione finale del Tar

I più letti della settimana

  • Tragedia al mare: giovane mamma annega tentando di salvare due bambini

  • "Miracolo" sul Vesuvio: ritrovati tre cuccioli scampati alle fiamme

  • Incendio a Posillipo, tre persone salvate dalle fiamme

  • Giugliano, incendio nei pressi di un centro commerciale: enorme nube nera

  • Morto Davide Cincotti: l'imprenditore napoletano era tra i più ricchi d'Italia

  • Tragedia in Via Scarlatti: colpito da un malore, si accascia e muore

Torna su
NapoliToday è in caricamento