Spara a un 26enne per una storia di gelosia, poi fugge: ora è in carcere

L'aggressore è stato individuato a Gaeta. Quando i carabinieri lo hanno scovato stava fingendo di essere uno dei tanti pescatori che frequentano il molo della città laziale

È stato fermato un 30enne di Casalnuovo resosi responsabile del tentato omicidio a colpi di pistola di un 26enne finito in rianimazione e in prognosi riservata al Cardarelli per ferite al dorso e alle gambe.

I militari dell’arma hanno scoperto il movente e ricostruito la dinamica dell'agguato avvenuto la notte del 20 marzo a Casalnuovo, da subito inquadradato in questioni di natura personale riguardanti una donna, il 30enne e il ferito.

L’aggressore è stato individuato a Gaeta, dove si era rifugiato subito dopo aver sparato per gelosia. Quando i carabinieri lo hanno scovato stava fingendo di essere uno dei tanti pescatori che frequentano il molo della città laziale, con tanto di canna, esche e secchio.

Il giudice ha disposto per lui la custodia nel carcere di Cassino. del 30enne.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Napoletani scomparsi in Messico: "Sono stati ceduti per 43 euro"

  • Politica

    Un napoletano come ministro dell'ambiente? Per il M5S sarebbe Sergio Costa

  • Meteo

    Arriva Burian, a Napoli potrebbe nevicare già questa notte

  • Politica

    Forza Nuova a Napoli, snobbato il comizio di estrema destra

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 26 febbraio al 2 marzo 2018

  • Trovato morto Daniele Orabona: il suo corpo senza vita al Centro Direzionale

  • Scomparsi a Tecatitlan, giallo sui precedenti di Raffaele Russo: le accuse dal Messico

  • Napoletani scomparsi in Messico: "Sono stati ceduti per 43 euro"

  • Arriva Burian, a Napoli potrebbe nevicare già questa notte

  • Brumotti torna nel rione Traiano: insulti e lancio di oggetti contro l'inviato di Striscia

Torna su
NapoliToday è in caricamento