Spara a un 26enne per una storia di gelosia, poi fugge: ora è in carcere

L'aggressore è stato individuato a Gaeta. Quando i carabinieri lo hanno scovato stava fingendo di essere uno dei tanti pescatori che frequentano il molo della città laziale

È stato fermato un 30enne di Casalnuovo resosi responsabile del tentato omicidio a colpi di pistola di un 26enne finito in rianimazione e in prognosi riservata al Cardarelli per ferite al dorso e alle gambe.

I militari dell’arma hanno scoperto il movente e ricostruito la dinamica dell'agguato avvenuto la notte del 20 marzo a Casalnuovo, da subito inquadradato in questioni di natura personale riguardanti una donna, il 30enne e il ferito.

L’aggressore è stato individuato a Gaeta, dove si era rifugiato subito dopo aver sparato per gelosia. Quando i carabinieri lo hanno scovato stava fingendo di essere uno dei tanti pescatori che frequentano il molo della città laziale, con tanto di canna, esche e secchio.

Il giudice ha disposto per lui la custodia nel carcere di Cassino. del 30enne.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Notizie SSC Napoli

      Sampdoria-Napoli 2-4: gli azzurri chiudono terzi con l'ennesima goleada

    • Cronaca

      Sbarco migranti nel porto di Napoli: ci sono due cadaveri a bordo

    • Cronaca

      Movida, sabato di sangue a Chiaia: tre giovani accoltellati

    • Cronaca

      Video hot diffusi su WhatsApp: nuovo caso nel napoletano

    I più letti della settimana

    • Scuole, in Campania si torna sui banchi il 14 settembre

    • Omicidio ad Afragola: si segue la pista dell'agguato camorristico

    • Sparatoria a Miano davanti all'ufficio postale: due morti

    • Tragedia sui binari: muore travolta da un treno della metropolitana

    • Agguato in una tabaccheria: uccisi padre e figlio

    • Ambulanza bloccata dalle auto parcheggiate: "Si muore per colpa degli incivili"

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento