Banconote false in provincia di Lecce: in manette un napoletano

Aveva quasi duemila euro in contanti da 50 e 20 euro palesemente contraffatti

È stato trovato con addosso quasi duemila euro in contanti chiaramente falsi. Per questo motivo è stato arrestato un napoletano di 20 anni a Minervino di Lecce. Il giovane aveva addosso la cifra di 250 euro divisa in banconote da 20 e 50 euro.

La perquisizione a casa

Così i carabinieri della radiomobile di Lecce hanno deciso di perquisire anche la sua abitazione scoprendo che aveva nascosti altri 1.700 euro falsi, in contanti dello stesso taglio. Così è stato sottoposto agli arresti domiciliari nell'abitazione in provincia di Lecce dove risulta di fatto domiciliato anche se la sua residenza ufficiale è a Somma Vesuviana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SOLDI FALSI 2-2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

Torna su
NapoliToday è in caricamento