Vendevano smartphone contraffatti in spiaggia: denunciati

Due uomini, già noti alle forze dell'ordine, vendevano al costo di 150 euro cellulari esteticamente del tutto simili agli originali, ma ideati e prodotti in Asia

Smartphone sequestrati a Barano d'Ischia

Contraffazioni a Barano d'Ischia: i carabinieri hanno denunciato in stato di libertà – per commercio di prodotti con marchio falso – un 52enne residente a Caivano ed un 59enne residente a San Pietro a Patierno, entrambi già noti alle forze dell'ordine.

I due denunciati erano sulla spiaggia dei Maronti e proponevano ai turisti degli smartphone al prezzo di 150 euro. Fermati e perquisiti, avevano addosso due cellulari, completi di scatola ed accessori, ma con marchio falso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I militari hanno successivamente accertato che i due smartphone, esteticamente del tutto simili agli originali ma dalle prestazioni inferiori, erano di produzione asiatica. Il materiale contraffatto è stato sequestrato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 1103 casi in Campania: l'aggiornamento della Protezione civile

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Schianto su corso Campano, sbalzati dallo scooter: paura per due ragazzi

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

Torna su
NapoliToday è in caricamento